Investire in outsourcing

Workspace

L’outsourcing è sicuramente una opportunità, ma i servizi finora erogati
non soddisfano le imprese europee. Lo sostiene Gartner.

Parole chiave: outsourcing, servizi, mercati Sezione: e-business Sottosezione: soluzione e tecnologie Secondo una recente indagine condotta dagli analisti di Gartner, molte aziende europee che si avvalgono di servizi in outsourcing, il 50% per la precisione, non è soddisfatta di quanto riceve. La rapida crescita nell’outsourcing obbligherà a concentrarsi maggiormente nel 2004 sul relationship management. Nei team tecnologici interni all’azienda, gli stessi analisti hanno individuato il principale punto debole di molti accordi di outsourcing. “I team interni – afferma Roger Cox, vice presidente di Gartner – sono frequentemente sovraoccupati e sottovalutati e mancano di mestiere e di strumenti per attendere a compiti complessi. L’industria dovrebbe investire dal 3% al 4% delle spese totali nelle capacità e nel know-how necessario per avere rapporti industriali ad alta efficienza. Questo – ha concluso – non è superfluo, ma strategico”. Non a caso i più recenti studi indicano un significativo rapporto tra la qualità del business, la professionalità e il successo generale degli accordi di outsourcing.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore