Ip Plus, il servizio per pagamenti on-line senza carta di credito

Network

Più privacy e meno rischi con il prodotto di Plug It

Il 2002 segnerà la fine del free net. In attesa che la previsione – fatta da autorevoli analisti e ricercatori del mondo Internet – si avveri, arriva Ip Plus, un servizio che permette di pagare on-line senza usare la carta di credito, il mezzodi pagamento più richiesto dalla quasi totalità dei siti web. Progettato e realizzato da Plug It (loperatore di Tlc di Arezzo, attivo nel mercato delle dot com, ha chiuso il 2001 con un fatturato di 135 milioni di euro), il servizio rappresenta unalternativa ai sistemi tradizionali di pagamento in voga sul web. Infatti lutente non deve fornire né i dati personali né quelli della propria carta di credito, in quanto è il gestore on-line che sa che chi fruisce dei suoi servizi è abilitato a farlo e che – oltre a saldare limporto della transazione effettuata – pagherà anche un corrispettivo per la loro erogazione. Due i vantaggi di Ip Plus rispetto alla concorrenza lacquirente vede tutelata la propria privacy e inoltre non immette sul web i dati del suo documento personale di pagamento, operazione non sempre esente da rischi. Ip Plus si basa sulla numerazione 709 e prevede tariffe prefissate (scelte dal fornitore di contenuti tra un range di costi disponibili) direttamente in bolletta. Laccesso a Internet è facilitato da un numero specifico. Cè inoltre un programma (dialer), che – eseguito attraverso un link – provvede sia a visualizzare le condizioni economiche sia a connettere/disconnettere il modem dellutente dallaccesso in corso con il numero 709. Destinato al pagamento di servizi Internet a valore aggiunto (informazioni commerciali/economiche/finanziarie; loghi e suonerie per telefoni mobili) che richiedono pagamenti di piccola entità, Ip Plus si rivolge ora anche ad altri settori, tra cui quello delleditoria. Plug It farà quindi da tramite tra un quotidiano che mette on-line il suo prodotto e il lettore che visualizza o stampa una o più pagine, facendosi pagare le funzioni di controllo/instradamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore