iPad Air 2 o iPad Mini 3? I nostri consigli per la scelta

AccessoriAziendeMobilityWorkspace
iPad Air 2
2 1 Non ci sono commenti

La scelta tra iPad Mini 3 o iPad Air 2 non è affatto semplice, e in tempi di regali natalizi è fondamentale avere le idee chiare. A ogni domanda la giusta risposta

Il tema della scelta tra iPad Air o iPad Mini 3 non si esaurisce semplicemente nell’imbarazzo tra due modelli di iPad, ma rappresenta in verità l’occasione per capire anche come evolverà il proprio modo di lavorare, fruire i contenuti, godere dell’intrattenimento multimediale, in un orizzonte temporale di circa 2/3 anni. I dati di mercato segnalano che nel 2015 la crescita mobile sarà guidata dai phablet, e saranno loro i responsabili di parte della cannibalizzazione dei tablet, con una percentuale di crescita intorno al 60 percento (fonte Idc). Non solo, è destinata a raddoppiare la percentuale del tempo professionale lavorato tramite dispositivi mobile. Se si parla di piattaforme, possiamo prevedere – per quanto riguarda le ‘tavolette pure’ – una prevalenza di Android intorno al 60/65 percento, la resistenza solida di iOs intorno al 30% e un restante 10 percento per Windows. Una proiezione che ovviamente sarebbe molto diversa conteggiando la proposta di computing mobile su form factor ibridi.

iPad Air 2 vs iPad Mini 3
Meno di due pollici di diagonale, fanno una grande differenza

Un dato di valutazione da non sottovalutare è però anche quello storico. Quando si parla di software, l’asso a nostro parere è ancora in mano a Apple con le sue app, per la qualità di quanto è stato sviluppato, e per la sicurezza complessiva del sistema, più chiuso, ma più affidabile. Android è stato velocissimo nel recuperare terreno ed è oggi piattaforma obbligata di sviluppo. Invece leggiamo ancora tanta prudenza nelle proposte applicative in ambito mobile su Windows. Una variabile importante nella scelta della piattaforma sarebbe potuta essere l’offerta cloud. Per fortuna – certamente meglio su Apple, ma oramai anche su Android – sono disponibili le risorse dei sistemi cloud di terze parte, in un’ottica di interoperabilità.

iPad Air 2 vs iPad Mini 3

Veniamo quindi al nocciolo. Che bisogni indirizzano iPad Air 2 e iPad Mini 3? Partiamo dalla loro carta d’identità. iPad Air 2 si fa forte di uno spessore ancora ridotto rispetto al modello precedente, un display ineccepibile con una diagonale da 9,7 pollici e soprattutto  del nuovo processore A8X, che è la proposta top in casa Apple in ambito mobile. iPad Mini 3, ora con Fingerprint, è più piccolo, con il suo display da 7,9 pollici di diagonale, e il precedente processore A7. La differenza di diagonale del display, nemmeno due pollici, è in verità sostanziale più del processore.

iPad (2)
Il confronto tra i due spessori (iPad Mini 3 vs iPad Air 2), anche considerate le diverse protezioni, non è assolutamente un fattore discriminante nella scelta (poco più di un mm); lo sono invece un etto di peso e le dimensioni

Il fattore primario nella scelta è ovvio sia la portabilità: l’autonomia della batteria, così come la potenza del processore, non incidono a nostro avviso quanto la differenza di diagonale. Può essere invece interessante provare ad accostare la scelta a quello di cui già si dispone. Così ci sembra spontaneo valutare l’abbinata iPhone 6 e iPad Mini 3, molto meno quella tra iPhone 6 Plus e iPad Mini 3. iPhone 6 Plus invece resta molto ben accostabile al tablet con diagonale da 9,7 pollici.

La portabilità incide ovviamente anche su quello che si desidera fare con un iPad. In questo caso l’indicazione è netta: chi desidera giocare, guardare i film, lavorare, a nostro avviso non dovrebbe avere del tutto dubbi e indirizzare la propria scelta sul modello con diagonale maggiore.

Facciamo un esempio unico che per noi è però convincente. Conosciamo liberi professionisti che hanno addirittura scelto iPad anche per scrivere interi libri. Scrivere comodamente e continuativamente è un’operazione che si può fare senza problemi e senza accessori con iPad Air 2, invece la comodità con iPad Mini 3 è garantita solo da un accessorio. Se questo accessorio ha le medesime dimensioni del vostro Mini (e magari funge anche da tastiera), i tasti saranno sacrificati e di conseguenza la digitazione, se invece l’accessorrio è più grande e più comodo, addio portabilità.

Un buon esempio di quanto stiamo dicendo è rappresentato per esempio da Logitech Keyboard K480, ottima, ma a scapito della portabilità. Qualche purista poi è proprio convinto che un device Apple debba rimanere “nudo”. E in linea di massima anche noi lo pensiamo, pèer quanto il nostro istinto abbia sempre ceduto all’esigenza di proteggere il device e di scegliere una cover anti-glare.

Chi invece sta scegliendo un compagno di viaggio, per fare le cose dette prima all’occorrenza, ma soprattutto per emailing, browsing, leggere, tenersi aggiornato, in generale chi ha bisogno più di uno strumento di consultazione, allora farà bene a privilegiare la mobilità e quindi il modello più piccolo che è quasi tascabile, quasi da giacca di tasca, e da marsupio.

Potrebbe essere invece molto interessante, per alcuni utilizzi, valutare la scelta di iPad Air 2 invece di iPad Mini 3 in relazione al sensore della fotocamera. La disponibilità di spazi (interni al device) vuole che il fratello maggiore dei due disponga di un sensore da 8 Megapixel, contro i 5 Megapixel di iPad Mini 3.

Scelta obbligata anche per il marketing, perché non si possono mischiare le carte e mettere su un modello che rappresenta il ‘top’, una caratteristica di secondo livello e viceversa. Eppure l’imbarazzo di scattare fotografie con un grande iPad, per fortuna, almeno in Italia c’è ancora, e invece con il ‘piccolino’ si andrebbe molto più sciolti. Fin qui la teoria.

La pratica ci insegna che uno scatto con iPad Air diventa uno scatto stampato in grande (unica giustificazione allo spreco di pixel) solo in qualche occasione professionale (un primo rilievo di un architetto per esempio) e che chi ingrandisce veramente, scatta con una fotocamera. Per questo non è un fattore di scelta critico.

Non lo è nemmeno la dotazione per quanto riguarda la connettività WiFi. In mobilità, con la connettività 3G/LTE, non ci sono differenze, invece ve ne sono nel supporto degli standard (iPad Air 2 supporta WiFi ac, il piccolo no). Anche in questo caso, la domanda è d’obbligo. Vi siete mai preoccupati di questo aspetto in precedenza? Tanto da decidere di rinunciare alla portabilità per uno standard in più? Non è possibile.

iPad (3)
iPad Air 2 non è più in nessun caso tascabile. Non così per iPad Mini 3 che può essere contenuto, al limite nelle tasche più ampie. Non serve essere sensibili invece per apprezzare la differenza di peso di circa un etto. Ma la scelta si gioca tutta, molto di più sulla diagonale del display e, per chi gioca, sul processore

Il prezzo è veramente fattore di scelta?

E infine arriviamo a un altro caposaldo nella scelta, il prezzo. Il vecchio iPad Mini 2 ha un prezzo base di 299 euro, iPad Mini 3 di 399 euro. iPad Air di 399 euro e iPad Air 2 di 499 euro. Questi i prezzi per lo storage minimo uniformato a 16 Gbyte senza connettività LTE.

Il punto di contatto a 400 euro tra iPad Air e iPad Mini 3 pone solo l’ambiguità del formato come criterio di scelta.

E su questo abbiamo già dato le nostre indicazioni. In questo caso è evidente anche che la velocità del device non è fattore determinante di scelta. Certo, quando si vuole il massimo con iPad Air 2 si arriva a 819 euro di prezzo (128 Gbyte e connettività LTE) e 719 euro per iPad Mini 3. Ecco, per noi è chiaro questo , non fate che sia la forbice di 100 euro a guidare la vostra scelta. La scelta di iPad Mini 3, invece di iPad Air 2, in questo caso non deve mai essere dettata dal risparmio di 100 euro, ma deve essere dettata da form factor e, in seconda battuta, dalla potenza.

Noi pensiamo che il tablet per eccellenza sia e rimanga iPad Air 2 e di conseguenza l’abbinata con iPhone 6 Plus. E’ vero che intorno agli 800 euro la concorrenza diretta è con i prodotti tipo Surface Pro 3 (in video), ma allora cercavate proprio un’altra cosa e un’altra esperienza, e secondo noi il confronto diretto è tanto interessante, quanto tutto da studiare. Alla prossima.

Apple iPad Air 2

Image 1 of 9

Apple iPad Air 2

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore