iPad nel mirino dell’Antitrust in Australia

4gAziendeMarketingMobility
Il nuovo iPad inciampa sul 4G australiano

L’Antitrust australiana mette iPad sotto la lente, mentre il Ceo di Apple va in trasferta in Cina. A Sydney il network di Telstra sfrutta una parte differente dello spettro e non può connettere l’iPad

Tim Cook, Ceo di Apple, va in Cina per spingere le vendite di iPhone e iPad nell’ex celeste impero, dove Android domina nonostante la “simpatia” dell’upper class verso Apple. In Cina Apple cercherà nuovi accordi, ma anche dovrà dipanare il “caso Proview”, secondo cui il marchio iPad in Cina non appartiene a Apple. Mentre avviene la trasferta cinese, paese in cui Steve Jobs non era mai andato, il nuovo iPad, dopo aver venduto 3 milioni di unità nel primo week-end del debutto, deve affrontare un nuovo grattacapo in Australia.

Il nuovo iPad è finito nel mirino dell’Antitrust in Australia, a causa dell’edizione 4G (LTE). L’authority australiana, l’Australian Competition and Consumer Commission, ha affermato che chiederà a un tribunale federale di ordinare a Apple di assicurare gli utenti consumer sulle reali capacità tecniche del device, di offrire un’informazione pubblicitaria corretta e rimborsare gli acquirenti non soddisfatti.

Qual è il problema? Il 4G. A Sydney esiste solo una rete 4G dell’operatore dominante Telstra ma il network sfrutta una parte differente dello spettro e non può connettere l’iPad. L’Australia è il paese dove Apple ha incontrato difficoltà ad imporsi nella guerra dei brevetti (in circa 30 paesi) contro Samsung.

UPDATE: Apple, Sony, LG e Samsung sono state accusate da Graphics Properties, precedentemente nota come Silicon Graphics, per violazione di brevetti.

Il nuovo iPad inciampa sul 4G australiano
Il nuovo iPad: LTE non è compatibile con il 4G australiano
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore