iPhone 4G: per una birra di troppo, Apple assolda gli 007

AziendeMarketing

L’ufficio del procuratore del distretto di Santa Clara County guiderà la task force che dovrà chiarire la vicenda del prototipo dell’iPhone 4G scomparso. Apple potrebbe appellarsi a una legge californiana del 1872

Dopo le risate e le parodie (guardate Steve Wozniac con birra e maglietta che prende in giro la “vicenda dell’iPhone 4G“), arrivano gli investigatori privati. Apple vuole sapere davvere come è andato lo scoop di Gizmodo: se l’editore di Gizmodo, Nick Denton, ha detto tutta la verità o se c’è un giallo da dipanare. Lo riporta Cnet.

L’ufficio del procuratore del distretto di Santa Clara County sarà a guidare la task force che dovrà chiarire il “mistero del prototipo dell’iPhone 4G scomparso” (vicenda che ha sfato l’impenetrabilità e l’inviolabile leggendaria segretezza di Apple: l’iPad era rimasto in cassaforte per mesi!).

Nel frattempo Gizmodo dice di aver restituito l’iPhone 4G a Apple. Bloomberg ha intanto parlato con Gaby Darbyshire, chief operating officer di Gawker e lei afferma che nessuno dell’azienda è stato ancora contattato dagli investigatori.

Ma una legge californiana, datata 1872, parla chiaro: chi trova sul suolo californiano oggetti di cui conosce il proprietario, deve restituirli al legittimo proprietario. Secondo Electronic Frontier Foundation (Eff) rivelare segreti commerciali (trade secret), può avvantaggiare i rivali, anticipando segreti ai concorrenti per battere la business strategy di Apple; la perdita di controllo da parte di Apple sul timing e sulla pubblicità del lancio da parte di Apple, si configura come un danno.

Leggi e guarda lo SCOOP di Gizmodo: Ecco Apple iPhone 4G

iPhone 4G, il prossimo iPhone
iPhone 4G, il prossimo iPhone
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore