iPhone a tripla cifra e iPod salvano Apple dalla recessione

AziendeMercati e Finanza

Apple non ha bisogno di un netbook, nonostante i tempi di crisi. Il Ceo Tim Cook difende la strategia di Apple: Mac di fascia alta, iPhone in crescita del 123% e iPod del 3% regalano a Apple una trimestrale con utili in rialzo del 15%. Steve Jobs tornerà a fine giugno

Apple non ha bisogno di un Mac netbook nè di cambiare approccio alla sua strategia iPhone, per battere la recessione. A Apple bastano i suoi gioielli, iPhone e iPod in grande spolvero, per non sentire la crisi .3.79 milioni di iPhone (21 milioni dal lancio), in crescita a tripla cifra del 123%, regalano Apple una trimestrale con utili in rialzo del 15%. Anche gli iPod se la cavano bene, in tempi in cui tutti piangono: a quota 11 milion i, con un incremento del 3%.

Solo le vendite dei Mac hanno sentito il calo generalizzato del mercato Pc: i Mac hanno registrato una flessione del3% a 2.22 milioni di unità. Ma il calo è stato in linea con quello del mercato Pc Usa, e inferiore al crollo del7.1% del mercato Pc mondiale (dati: Idc).

Apple ha messo a segno profitti in crescita del 15% a quota 1.21 miliard i di dollari, o 1.33 dollari per azione, rispetto a 1.05 miliardi o 1.16 dollari per azione di un anno fa. Il fatturato è cresciuto 8.7% a quota 8.16 miliard i di dollari dai precedenti 7.51 miliardi. I margini sono aumentati del 36.4% dal precedente 32.9%. Una delle migliori trimestrali (non natalizie) della Mela di Cupertino.

Infine, Apple conferma ufficialmente che Steve Jobs (in congedo per sei mesi per motivi di salute, e sostituito in maniera eccellente da Tim Cook) tornerà a fine giugno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore