iPhone, è pace fra Apple e Cisco

Aziende

La Mela di Cupertino trova l’accordo con Cisco per il marchio iPhone

Il marchio iPhone non è più la mela della discordia che divide Apple da Cisco. Cisco possedeva il marchio iPhone dall’anno 2000, ottenuto attraverso l’acquisizione di un’altra azienda, Infogear. Tuttavia solo a fine dell’anno scorso, quando il tam tam mediatico da mesi e mesi aveva favoleggiato di un iPhone (iPod cellulare) di Apple in arrivo, Cisco decise di mettere i puntini sulle i, lanciando il suo iPhone: un prodotto VoIp senza fili (un kit VoIp firmato Linksys). Quando Apple svelò il suo iPhone, Cisco intraprese la sua azione legale. Tuttavia dopo poche settimane emerse il primo cavillo:Cisco aveva forse commesso un’irregolarità nel presentare la dichiarazione di utilizzo del marchio all’ufficio brevetti USA. Nei giorni scorsi si è infine parlato di una tregua fra Apple, che al nome iPhone non era disposta a rinunciare, e la stessa Cisco, finché finalmente si è giunti all’accordo. I termini finanziari dell’intesa non sono stati resi pubblici.Il marchio iPhone potrà essere usato da entrambe le aziende, la causa verrà ritirata. Ma il pezzo forte dell’accordo viene ora: Cisco, regina del networking enterprise sempre più orientata sul consumer, e Apple, guru dell’entertainment consumer, hanno deciso di esplorare insieme le possibilità di collaborare nell’arena della sicurezza e della comunicazione istituzionale e ai consumatori.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore