iPod, (quasi) rivoluzione annunciata

Workspace

Il nuovo lettore di MP3 di Apple delude un po gli utenti, ma rappresenta un importante cambiamento nelle strategie dellazienda

Lannuncio era di quelli che tengono con il fiato sospeso gli appassionati della Mela e scatenano le illazioni dei più creativi (e dei più sbruffoni) giorni fa Apple ha inviato alla stampa uninvito per la presentazione di un nuovo e rivoluzionario apparecchio digitale Apple. Non si tratta di un Mac. Alle 20 di questa sera, ora italiana, per la soddisfazione dei curiosi ha finalmente fatto la sua comparsa sulla home page di Apple iPod un lettore di file MP3 con hard disk da 5 Gbyte, interfaccia firewire e batterie ricaricabili (anche attraverso la porta firewire, senza bisogno di altra alimentazione) della durata dichiarata di 10 ore. Sebbene sia senza dubbio interessante e superiore ad altri prodotti simili, iPod non sembra incarnare la rivoluzione che molti aspettavano, almeno in fatto di tecnologia. Lo è molto di più dal punto di vista della strategia dellazienda, che negli utlimi anni si era focalizzata sui Mac abbandonando stampanti, fotocamere, scanner e altre periferiche. Il prodotto ben rappresenta la filosofia, presentata mesi fa da Steve Jobs e che vede il Mac come punto centrale del proprio stile di vita digitale, cioè il fulcro degli apparecchi digitali che sempre più accompagnano la nostra giornata. Fino a oggi però si riteneva che Apple volesse occupare solo il posto centrale, con i computer Macintosh. Ancora una volta, Steve Jobs, ha cambiato le carte in tavola. Chissà se Apple riuscirà davvero a destreggiarsi in un mercato tanto complicato e burrascoso come quello dellelettronica di consumo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore