iRiver mette un Pinguino nei player di musica digitale

AccessoriWorkspace

Mentre Apple rende noti i dati di vendita del suo iPod, i rivali aumentano anche sul fronte Linux

iRiver, che da un lato partecipa al programma dei Portable Media Center con Microsoft, si lascia dall’altro lato sedurre dal Pinguino. E ha svelato una nuova linea di dispositivi portatili, Portable Media Player (Pmp), su cui gira Gnu/Linux. Equipaggiati con hard disk da 1,8 pollici e con disco da 29 Gbyte (o 40), i Pmp si allineano ad altri player (come quelli di Apex, Archos eccetera), compatibili con file DivX, XviD e Mpeg4, oltre a supportare Mp3, Wav eccetera (il supporto di Ogg vorbis non è ufficialmente confermato). I due modelli di Pmp di iRiver, dotati di display Lcd da 3,5 pollici, supportano infine radio FM, microfono, porta Usb e Usb 2.0 e uscita Tv. Il Pinguino sbarca quindi in grande stile nel mercato europeo dei player portatili. Nel frattempo Apple detiene ancora oltre il 60% del mercato di lettori per catalogare brani musicali digitali, secondo una ricerca di mercato Npd Group. Apple, dice la ricerca, vende più del 70% di tutte le canzoni acquistate e scaricate online, giungendo al record di 150 milioni su iTunes. Ma la concorrenza si sta affollando sia di nuovi player che di nuovi e agguerriti music store, la sfida è aperta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore