Istat, il Decreto Bersani abbassa i prezzi nel mercato telefonia

Mobility

L’entrata in vigore del decreto sulle liberalizzazioni sembra che vada
incontro alle esigenze dei consumatori. Ma Wind è ancora nella bufera

Il decreto Bersani sulle liberalizzazioni, che ha azzerato i costi di ricarica per i cellulari, secondo l’Istat, avrebbe fatto centro: i prezzi dell mercato telefonia (sia fissa che mobile) a marzo hanno registrato un calo del 7,8% su mese e dell’8,5% su anno. Tuttavia i cali generalizzati non fotografano l’intera realtà. Non si placano infatti le polemiche in casa Wind: le associazioni dei consumatori hanno aperto anche un blog (Wind 12? No grazie http://nowind.wordpress.com/) contro il passaggio obbligato alla nuova tariffa. Il cambiamento forzato dei piani tariffari ha messo Wind nella posizione di osservato speciale tra gli operatori mobili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore