iSuppli: mercato chip meno peggio delle attese

Workspace

Si temeva un crollo verticale, ma il mercato chip ha limitato le perdite: cala del 12.4 percento

Lo spettro del mercato chip in caduta libera, sembra scongiurato, anche nell’anno nero dell’IT. Si temeva un crollo verticale, ma il mercato chip ha limitato le perdite: cala del12.4%.

iSuppli tira un sospiro di sollievo. Meno 12,4% è meglio del temuto meno20% previsto nel terribile primo trimestre, quando Intel vide gli utili scendere di circa il 90% e il declino del 18% seguiva una pesante flessione del 21.4% del quarto trimestre 2008 (il trimestre del credit crunch, dopo lo Tsunami finanziario a seguito del crac Lehman). Insomma, poteva andar peggio.

Tra i Top vendor, Intel vede vendite in calo del 5%, Amd ricavi in declino del 7.6%, mentre Samsung è in controtendenza: fatturato in crescita dell’1.3%.

Secondo iSuppli, il quarto trimestre 2009 dovrebbe mettere a segno un rialzo del 5% sequenziale, limitando le perdite dell’anno. Secondo Gartner, il mercato chip nel 2010 raggiungerà i 255 miliard i, tornando ai livelli del 2008.

Leggi: Per Goldman Sachs la ripresa della spesa IT nel 2010: ecco chi sale e chi scende nei mercati IT

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore