In Italia crescono le imprese al femminile

AziendeE-commerceMarketing
Futuro@lFemminile: Alfabetizzazione IT gratuita per 300 donne a Milano
0 0 Non ci sono commenti

L’imprenditoria al femminile ha registrato un incremento del 4% nel 2013

La Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese fotografa il sistema imprenditoriale. Il tasso di crescita è positivo, a quota +0,2%. Il Fattore D è un fattore di crescita, e in Italia crescono le imprese al femminile, registrando un incremento del 4% nel 2013. A trainare le nuove imprese nate in Italia nel corso del 2013, sono le donne, mentre calano le imprese di giovani: le imprese ‘under 35′ iscritte nel 2013 calano dello 0,7% rispetto a quelle nate nel 2012.

I servizi rappresentano il settore dove il tasso di crescita è superiore e si attesta a +1,2% (contro +0,7% nel 2012); il comparto del commercio archivia il 2013 con un +1,2%. In declino rimane il tessuto manifatturiero, in calo dello 0,7%, in linea con la flessione dello 0,6% nel 2012.

Le donne imprenditrici potrebbero cercare di sfruttare al meglio strumenti  della Commissione Europea, come la Startup Europe Partnership, la piatttaforma paneuropea per supportare la crescita di aziende europee su scala globale. L’obiettivo dovrebbe consistere nel sostenere la crescita di startup europee e la creazione di imprese europee nel settore delle nuove tecnologie che siano in grado di competere a livello globale.

Le donne dovrebbero sfruttare maggiormente l’e-commerce. Il volume di traffico nel 2012 ha sfiorato i 20 miliardi di euro mentre sono quasi 2.000 nuove aziende di e-commerce nate nel 2013: ma appena il 6% del totale delle PMI italiane vende online (la media UE è del 16%).

Conosci il binomio donne e tecnologie? Misurati con un Quiz!

Crescono le inprese al femminile
Crescono le inprese al femminile
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore