Italia trampolino di lancio europeo per Haier

AccessoriWorkspace

Telefonia cellulare ed elettronica di consumo i mercati di riferimento
per Haier Electronics Europe

Aperta lo scorso gennaio alle porte di Milano, la filiale europea di Haier Electronics con sede a Vimercate si occupa di distribuire sul mercato italiano telefoni cellulari e prodotti multimediali audio-video, dai TV al plasma e LCD ai lettori DVD. L’azienda ? cinese dal 1984 e nata nel mondo degli elettrodomestici ? conta oggi 30.000 dipendenti in tutto il mondo e ha fatturato lo scorso anno 9,7 miliardi di dollari, registrando una crescita del 13%. “Ma la nostra strategia ? ha precisato Paolo Mainardi, general manager di Hair Electronics Europe ? è la politica della prossimità: vogliamo uscire dalla Cina e portare la produzione dei nostri apparecchi nei diversi paesi. Per questo abbiamo stabilimenti in Nord America, Africa ed Europa, Italia compresa. I mercati della telefonia cellulare e dell’elettronica di consumo non sono saturi ed è qui che vogliamo operare con la nostra azienda perché ci sono margini interessanti di crescita”. Senza avere la pretesa di fare la guerra ai giganti del settore, Haier ha introdotto il primo telefono Pen-Style Phone che si caratterizza per un design innovativo: “E’ un prodotto di nicchia, alla moda, ? ha precisato Mainardi ? che non ci ha fatto crescere in quote di mercato ma che ci ha permesso di farci riconoscere dagli utenti”. Prossimamente verranno rilasciati il secondo modello di questa famiglia ? P6 PenStye phone ? e i nuovo cellulari V2000 e V6000 con schermo a colori e fotocamera digitale integrata. Per quanto riguarda l’elettronica di consumo, particolari sono i nuovi televisori al plasma e a cristalli liquidi della serie Lumio, disponibili in diverse dimensioni: 17, 20, 23, 26, 30 e 42 pollici.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore