Italia: un Paese designed for Windows?

Aziende

Con la digitalizzazione della PA italiana si potrebbero risparmiare 20 miliardi di euro, già dal primo anno

Tra gli impegni ‘tecnologici’ del futuro Governo c’è la digitalizzazione della pubblica amministrazione, strumento per ridurre gli sprechi e recuperare efficienza nei servizi.

Un’opera pubblica sicuramente urgente, ma anche incredibilmente più complessa del progetto di ponte o di un tracciato ferroviario veloce.

Un argomento sul quale si discuterà molto nei prossimi mesi.

Anzi, i colloqui sono già iniziati. Un’agenzia ADNkronos rivela un particolare della fitta agenda italiana del CEO di Microsoft Steve Ballmer.

Dopo la mattinata a Milano per parlare di Web 2.0 ed evoluzione del software, Ballmer accompagnato da Umberto Paolucci (presidente di Microsoft Italia) è volato a Roma per incontrare Silvio Berlusconi e Lucio Stanca (ex ministro per l’Innovazione tecnologica).

Al centro dei colloqui, l’invito al gigante americano Microsoft a investire nel progetto di digitalizzazione della pubblica amministrazione italiana, come è stato dichiarato dallo stesso Stanca.

Stando a quanto ha detto giorni fa il leader del Pdl alla trasmissione “Porta a Porta”, con la digitalizzazione della PA italiana si potrebbero risparmiare 20 miliardi di euro, già dal primo ann o. Nella stessa trasmissione Berlusconi aveva indicato Lucio Stanca (una lunga esperienza ai vertici di IBM Italia) come candidato ministro per l’innovazione per il nuovo Governo.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore