Italiani in viaggio grazie all’online

Workspace

L’analisi di Nielsen/NetRatings mette in luce la crescita del 13% del turismo
online. Trainano il buon momento le agenzie virtuali, le compagnie aeree e la
richiesta di informazioni

Gli italiani utilizzano sempre di più Internet per organizzare i loro viaggi. E’ quanto emerge dai dati resi noti da Nielsen/NetRatings in occasione della Bit (Borsa internazionale del turismo), svoltasi recentemente a Milano. A gennaio di quest’anno sono stati più di 9 milioni gli italiani che hanno navigato su siti legati al mondo del turismo; in un panorama di circa 20 milioni di navigatori attivi in Italia (connessi alla rete da casa o dall’ufficio), il dato svela che i siti della categoria travel online hanno attratto l’attenzione di quasi la metà (il 45% per l’esattezza) dei navigatori. L’Italia si colloca così al terzo posto in Europa, dietro Francia e Regno Unito, rispettivamente al primo e secondo posto, davanti alla Spagna che occupa la quarta posizione. Google Maps, Trenitalia, ViaMichelin, Expedia e Lastminute.com sono i siti che hanno registrato la maggiore affluenza nel periodo considerato. Nell’ambito delle agenzie virtuali, gli incrementi più rilevanti sono stati registrati da Volagratis (+91%), Lastminute.com (+42%) e da Expedia (+17%); tra le compagnie aeree le più gettonate sono state Ryanair.com (+59%), Easyjet (+38%) e Meridiana (+25%). Da sottolineare anche la forte crescita, +33%, dei siti di mappe e ricerca di informazioni turistiche, con Google Maps (2.8 milioni di utenti) e ViaMichelin (1 milione e 800 mila utenti) ai primi posti. Secondo Nielsen/NetRatings il settore viaggi nell’ultimo anno ha registrato una crescita del 13%, con picchi del 39% nel settore delle ?agenzie virtuali?, trainato da Expedia con oltre 1 milione e 300mila visitatori a gennaio, e del 27% in quello delle compagnie aeree, caratterizzato dalla forte crescita di tutte le compagnie aeree low cost, Ryanair.com in primo piano.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore