Itanium, tavolo a tre

Aziende

Hewlett-Packard, Intel e Oracle si impegnano a investire in Itanium. Sun invece invita HP a un incontro su Solaris 10

Hp, Intel e Oracle si sono incontrati per dare una spinta a Itanium. I tre colossi hanno promesso investimenti in Itanium per promuovere questa tecnologia. Hewlett-Packard ha promesso 5 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni destinati ai server Integrity basati su Itanium. Intel ha promesso invece l’arrivo del dual core per Itanium, Montecito, in uscita a metà anno. Il vendor di database infine ha detto che ci sarà più Oracle nei server Itanium. In questo incontro a tre si è tuttavia inserita una lettera inaspettata di Sun a HP: un incontro a sorpresa è stato richiesto dal Ceo di Sun Microsystems, Scott McNealy, a Murk Hurd di HP. Al centro dell’incontro, non ancora accettato dai vertici di Hewlett-Packard, è un progetto di convergenza tra Unix e Solaris 10. Unix infatti sposa solo Itanium, ma Sun propone di unire le forze tra Hp-Ux e Solaris 10 da far girare anche server ProLiant. La risposta di Hurd alla missiva di Sun è tuttora attesa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore