iTunes Plus è dedicato alla musica senza Drm

AccessoriWorkspace

Ecco il jukebox con il catalogo Emi senza lucchetti anti pirateria.
Applesvela inoltre iTunes U, aggiorna iTunes alla versione 7.2 e sana anche una
falla in Quicktime

Apple ha lanciato iTunes Plus: tracce musicali senza DRM caratterizzate da una codifica AAC a 256 kbps di qualità superiore, che garantisce una qualità audio virtualmente non distinguibile dalle registrazioni originali,a 1.29 euro a canzone. Con iTunes U, invece, sarà disponibile un’area dedicata all’interno dell’ iTunes Store c on contenuti gratuiti forniti dai migliori college e università americani fra cui la Stanford University, UC Berkeley, Duke University e il MIT. iTunes Plus viene lanciato con il catalogo digitale EMI di registrazioni, che includono singoli e album di artisti come Coldplay, The Rolling Stones, Norah Jones, Frank Sinatra, Joss Stone, Pink Floyd, John Coltrane e oltre una dozzina degli album classici di Paul McCartney disponibili su iTunes per la prima volta. Le canzoni iTunes Plus acquistate da iTunes Store potranno essere riprodotte su qualsiasi iPod, computer Mac o Windows, Apple TV e presto iPhone. iTunes Store è ora dotato del più ampio catalogo con oltre cinque milioni di canzoni, 350 serie televisive e oltre 500 film. iTunes Store ha venduto oltre 2,5 miliardi di canzoni, 50 milioni di serie televisive e oltre 2 milioni di film.

Il debutto della musica senza Digital Rights Management è quindi servita. Apple ha finalmente lanciato iTunes 7.2 (release per Windows) , la nuova versione per ascoltare e comprare la musica di iTunes Plus: quella senza Drm (Digital Right Management), i famigerati lucchetti digitali anti pirateria. Per ora aderisce all’iniziativa solo l’etichetta Emi, la prima che ha avuto il coraggio di buttare alle ortiche la tecnologia anti pirateria, così odiata dagli utenti digitali. La prima volta che si acquista un brano musicale iTunes Plus, bisogna specificare se acquistare in futuro solo versioni iTunes Plus (se disponibili), ma le preferenze possono essere modificate in fasi successive: la versione priva di Drm è anche di qualità superiore, a 256 kbps. E’ inoltre possibile convertire vecchi brani in brani sprotetti, su iTunes store . Infine l’aggiornamento per QuickTime (per Windows) sana due falle, di cui una relativa alla componente Java.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore