Kaspersky attacca il mercato aziendale

AziendeSicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Nei piani della filiale italiana una maggiore penetrazione tra le aziende

La suite di sicurezza Internet di Kaspersky Lab occupa una delle prime posizioni nelle vendite al dettaglio sul mercato italiano e a metà dello scorso anno l’interesse della società russa verso il nostro paese si è concretizzato nell’apertura di una filiale diretta a Roma.

Nei piani di Kaspersky non vi era solo l’esigenza di seguire più da vicino le richieste dei clienti italiani, seguite da una rete di 8 distributori e migliaia di rivenditori, ma anche la decisione di una maggiore penetrazione nel mercato aziendale.

Come ricorda a eweekeurope.it, Ottaviano De Cicco, Corporate Sales director della società,“ l’azienda ha investito per crescere sul mercato corporate in Italia”, anche attraverso il consolidamento e lo sviluppo del rapporto con i partner e una corretta strategia di marketing: “Finora Kaspersky aveva parlato molto di tecnologia e poco di marketing”.

Kaspersky ha intrecciato relazioni di partnership Oem con un centinaio di società nel mondo ( da Juniper, a Blue Coat e Websense) , ma nella sua offerta ,oltre al prodotto retail , c’è anche una suite di protezione per il mercato aziendale.

De Cicco spiega che l’avvicinamento al mercato aziendale sta partendo dal settore delle Pmi, ma nel tempo anche il mercato corporate rientra negli obiettivi aziendali. A far crescere la società in questo settore “saranno le esigenze delle organizzazioni alle prese con una riduzione del personale in grado di gestire in maniera centralizzata la sicurezza dei parchi macchina aziendali”.

E i primi risultati che indicano una crescita del 110% nell’area aziendale sembrano dare ragione alla società.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore