Kaspersky Internet Security 2014, un pieno di fiducia, anche nel mercato

firewallMarketingSicurezza
0 0 1 commento

In un mercato in contrazione Kaspersky sfoggia ottimismo, rinnova i prodotti di sicurezza con nuove tecnologie come Zeta Shield contro gli exploit Zero Day, e il sistema per sbloccare il pc dal ransomware con Anti-Blocker. Arrivano le nuove scatole ecologiche nei punti vendita con la nuova grafica. Il prodotto di punta per il mobile arriva a metà ottobre

Le nuove soluzioni Kaspersky 2014 per la sicurezza dei pc sono state già distribuite nei punti vendita e da domani si trovano a scaffale nei negozi: si tratta di Kaspersky Internet Security 2014 e di Kaspersky Anti-virus 2014. I prodotti sono già pronti per Windows 8 e il giorno dell’uscita dell’aggiornamento di Windows 8.1 sarà pronto anche il download di aggiornamento dei due software di protezione.

Kaspersky Internet Security 2014
Kaspersky Internet Security 2014, la scatola si distingue perché è scomparsa la ‘K’ nella spigolatura

Kaspersky conferma attenzione e grande cura nella proposta del prodotto in scatola. Aldo del Bo’, Manager Director di Kaspersky Lab Italia, spiega: “La proposta del prodotto in box è nel dna di Kaspersky e anche quest’anno volevamo compiere un ulteriore passo in avanti. Alla contrazione del mercato ‘overall’ documentata dai dati Gfk intorno al 18 percento (per il mercato consumer, nei punti vendita), noi rispondiamo rinnovando con fiducia non solo i software ma anche la loro presentazione. Lo facciamo anche con un nuovo accordo, con un produttore marchigiano, per una produzione in linea di circa 15mila scatole su base giornaliera, in materiale a base di soia biodegradabile. Vogliamo vendere almeno 500mila scatole per il 2014 e vogliamo continuare a investire in Italia. Lo pensiamo qui e lo pensano anche i nostri colleghi russi”.

Kasperky sarà pronta per ulteriori novità già a metà ottobre con i nuovi piani di sviluppo per il nostro mercato e soprattutto già al lancio dei software per pc era palpabile l’attesa per il nuovo prodotto di punta Kaspersky Internet Security MultiDevice.

 

Kaspersky Internet Security 2014 e Anti-Virus 2014

“Nel 1994 il malware cresceva nell’ordine di un’infezione al giorno, nel 2006 era una al minuto e oggi infettano la Rete circa 200mila nuovi malware ogni giorno (comprese le varianti). Alla crescita del malware non corrisponde una sua diffusione uniforme a livello globale e nello specifico della realtà europea anche oggi assistiamo a fenomeni disomogenei” lo spiega bene Stefano Ortolani (Security Resercher) che sottolinea come per esempio Paesi come Slovenia, Svezia e Slovacchia possano essere considerati più virtuosi in proporzione rispetto ad altri in cui comunque l’educazione informatica è molto diffusa come la Germania, ma anche come sia difficile indagare poi le variabili che determinano la maggiore o minore diffusione del malware.

Questo semplice dato della rete Kaspersky Security Network è propedeutico al tema delle nuove minacce rivolte soprattutto a intercettare le attività di online banking, e i flussi di pagamento. Kaspersky fa riferimento a una ricerca B2B International per cui su 700mila persone attaccate solo il 40 percento non ha perso somme di denaro, per una perdita complessiva di circa 5-10 miliardi di dollari.

Aldo del Bo, Manager Director di Kaspersky Lab Italia
Aldo del Bo, Manager Director di Kaspersky Lab Italia

Tra le caratteristiche di Kaspersky Internet Security 2014 (KIS 2014) spicca allora proprio la tecnologia Safe Money evoluzione della versione introdotta appena nel 2013, ora con un supporto più ampio a diversi browser. Safe Money analizza non solo la correttezza delle Url dei siti su cui si compiono le operazioni, ma anche il loro ambiente e ovviamente la connessione, come i comandi impartiti da tastiera per impedire l’intercettazione dei dati tramite i key logger. Ed entriamo nei dettagli delle novità.

Con Trusted Application invece KIS 2014 indaga su più livelli la legittimità dei permessi di accesso dei programmi, con un confronto dell’attività delle dll con un db di oltre 700mila voci; il nuovo Parental Control permette infine l’impostazione di diversi profili di utilizzo consentiti, a seconda delle età dei componenti famigliari e per ogni profilo diversi scenari di utilizzo sia agendo sul parametro tempo (di utilizzo), sia sul parametro applicativo (quali software sono utilizzabili).

Comuni ai programmi  Kaspersky Internet Security 2014 e Kaspersky Anti-Virus 2014 (KAV 2014) i lab propongono la nuova tecnologia antivirus Zeta Shield (Zero Day Exploits & Targeted Attacks Shield) che esegue una scansione approfondita delle applicazioni  e dei file per identificare anomalie rispetto alle attività delle medesime già testate nei lab Kaspersky, come dei contenuti che sarebbe normale o meno trovare nel codice di ogni applicazione; Zeta Shield è affiancato in questo compito da Automatic Exploit Prevention, per la specifica analisi delle falle delle applicazioni più sfruttate per le loro vulnerabilità (Java e Adobe Reader) e ovviamente dal confronto sempre con il database di firme virale, cui ancora non è possibile rinunciare.

Tra le infezioni più fastidiose Kaspersky ha identificato i nuovi attacchi Ransomware, quelli in pratica in grado di bloccare il pc su una schermata che consente unicamente il pagamento di una sorta di ‘riscatto’ per lo sblocco.

Kaspersky nei nuovi prodotti implementa la tecnologia Anti-Blocker che permette all’utente di impostare una specifica combinazione di tasti, proprio per sottrarsi a questa tipologia di ‘estorsione’ informatica, ma che si attiva anche quando il software riscontra una ripetuta sequenza di Ctrl+Alt+Canc premuti dall’utente esasperato. Il sistema ideato da Kasperky è diretta evoluzione della sua tecnologia di quello usato per impedire la lettura dei tasti premuti dagli utenti da parte dei pirati informatici.

Kaspersky Safe Money
Kaspersky Safe Money, ecco come vengono sottratti i dati nelle transazioni di denaro

Infine, KIS 2014 e KAV 2014 sono stati ripuliti nell’interfaccia, con tasti di controllo più grandi, quindi per un utilizzo ottimizzato anche sui touchscreen Windows 8; introducono funzioni specifiche integrate con i social network  e il motore dei software è stato ritarato per la riduzione dei consumi quando i sistemi sono attivi ma in standby, come per la minore avidità di risorse nei normali processi di scansione.

Kaspersky Internet Security 2014 e Kaspersky Anti-Virus 2014 sono disponibili in tutti i punti vendita in Italia e sul sito www.kaspersky.it. Kaspersky Internet Security 2014 è in vendita al prezzo di €49,95 (licenza d’uso per un anno per un computer), Kaspersky Anti-Virus 2014 è invece in vendita a €29,95. Il prezzo di KIS per 3 Pc è di 69,95 euro, la licenza per 3 pc di KAV 2014 costa 44,95 euro. Online il prezzo per KIS 2014 con licenza di 5 pc è di 89,95 euro, KAV 2014 per 5 pc online costa invece 64,95 euro.

Contrariamente a quello che sarebbe verosimile pensare, il mercato consumer – quando si parla di “scatole software” – attualmente sceglie  la semplice soluzione di anti-virus nel 60 percento dei casi, solo 40 clienti su 100 scelgono la soluzione completa (KIS) che nella nostra esperienza sarebbe ampiamente preferibile proprio per questo segmento.

 

 

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore