Kaspersky Lab pensa già al 2010

firewallSicurezza

Aldo Del Bò, Consumer Sales Director del vendor di sicurezza, svela le strategie del vendor in occasione del lancio dei prodotti Anti-Virus 2010 e Internet Security 2010, e per fine anno è in arrivo una soluzione combinata dei migliori prodotti Kaspersky Lab

Kaspersky Lab presenta Anti-Virus 2010 e Internet Security 2010 e pensa già al futuro con il nuovo anno già in bella vista sul nome delle suite di sicurezza, presto a scaffale, e disponibile da fine giugno, per l’acquisto online.

Spiega Aldo Del Bò, Consumer Sales Director del vendor di sicurezza: “Innanzitutto abbiamo voluto mantenere sostanzialmente invariati i prezzi rispetto al 2009, ovviamente con la nostra proposta di competitive upgrade per chi ha già un prodotto di un altro vendor. Quello italiano è un mercato per noi importante e che nel corso dell’anno ci ha dato grande soddisfazione. Per le soluzioni di sicurezza consumer in Italia siamo secondi, con il 34% di market share(fonte: Gfk), e nel corso dell’anno contiamo di raggiungere il nostro più diretto competitor anche grazie a una serie di azioni mirate, a partire da fine Giugno, per poi aggredire il mercato a Settembre per il back to school, con i box”.

delbo.jpg

Aldo Del Bò, Consumer Sales Director Kaspersky Lab

Sostanzialmente le novità software di Anti-Virus 2010 e Internet Security 2010 sono due. L’update di sicurezza si basa sul Security Network, che aggiorna in maniera costante una whitelist di programmi sicuri e certificati, da non scambiare come virus, e allo stesso tempo segnala virus e malware dentro la blacklist, grazie al coordinamento degli utenti in modalità cloud. La seconda novità di questa versione 2010 è la possibilità di lavorare in una sorta di sandbox (Modalità Protetta), in modo da non rischiare di compromettere i dati e le funzionalità del proprio PC quando si naviga su siti ‘a rischio’ che potrebbero veicolare software dannoso. L’opzione Verifica l’Url permette infine di avvisare l’utente se un sito non è sicuro o sospetto o addirittura pericoloso.

Kaspersky veicolerà le proprie novità di prodotto invitando gli utenti a entrare in questa sorta di Green Zone, un ambiente di sicurezza di nuova generazione alla base anche della comunicazione per il lancio dei prodotti.

Prosegue Aldo Del Bò:“I prodotti Kaspersky sono e saranno distribuiti presso tutte le principali catene della grande distribuzione, dove acquisiremo metri lineari di spazi scaffali per l’esposizione del prodotto in box, ma anche per dimostrare, proprio sui computer, con i software preinstallati, le potenzialità dei prodotti e i vantaggi“.

La presentazione dei prodotti è un’occasione anche per segnare una sorta di roadmap di Kaspersky: “Green Zone accompagnerà la sostituzione delle versione 2009 con quelle nuove, e per l’ultimo quarter abbiamo in programma una soluzione combinata con i nostri migliori software, tenendo conto che tra le soluzioni Kaspersky annoveriamo anche la protezione per i dispositivi mobili, per le quali però è importante un accordo con i carrier, perché questa è una tipologia di software non ancora percepita come essenziale dai clienti– prosegue del Bò – Intanto stiamo studiando con il nostro head quarter a Mosca la possibilità di eventuali accordi OEM per veicolare i prodotti desktop già sui PC, ma è vero che i nostri utenti ci hanno premiato soprattutto attraverso l’acquisto diretto, e quindi la concorrenza in questo senso non ci preoccupa”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore