Kazaa diffonde spyware

firewallSicurezza

L’allarme è stato lanciato da CA. Ma tutto il file sharing è sotto tiro

Non sono adware, bensì spyware: l’accusa arriva da Computer Associates che considera il programma di file sharing un vero e proprio untore, propagatore di spyware. Secondo Kazaa l’accusa è ingiusta perché CA cataloga come spyware anche noti adware, che come è noto non sono software spia, ma veicoli di messaggi pubblicitari via browser. Ma se Kazaa non gode di ottima salute, anche Grokster e LimeWire non se la passano troppo bene sotto il profilo della sicurezza. CA è ferma nelle sue accuse.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore