Kindle Fire e i costi della competizione

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobile OsMobility
Kindle Fire

Fare concorrenza all’iPad cost. La trimestrale di Amazon è buona: sui profitti però pesa il costo del Kindle Fire, il primo tablet Android con una marcia in più

I profitti in calo non devono far preoccupare, non sono un problema di scarse vendite. Sono solo il costo della competizione: fre concorrenza all’iPad costa. I forti investimenti, soprattutto per il debutto del 15 novembre di Kindle Fire, pesano sulla terza trimestrale di Amazon, con profitti in calo del 73%. Ma Amazon può permettersi questo sforzo per dare del filo da torcere ad Apple.

Le vendite invece vanno bene. Amazon ha archiviato l’ultimo trimestre registrando ricavi per 10.9 miliardi di dollari, con un incremento del +44 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A pesare sono anche i costi del programma Amazon Prime, che offre il noleggio illimitato di film per due-giorni al prezzo di 79 dollari l’anno: oggi  genera 360 milioni di dollari, contro i 918 milioni di dollari di costi. Ma Amazon aspetta il Kindle Fire per far decollare il servizio Amazon Prime.

Ciò che pesa è il costo del Kindle Fire, il primo tablet Android con una marcia in pi. Ma le prenotazioni di Kindle Fire, il primo tablet da 199 dollari, vanno benissimo: più di 50 mila al giorno, 2 mila all’ora. Il debutto di Kindle Fire, un tablet Android da 7 pollici con l’ecosistema Google e tutti i servizi di Amazon, potrebbe essere una vera sorpresa. E lì si vedrà se Amazon ha fatto o no la giusta scommessa.

Amazon Kindle Fire
Jeff Bezos svela Amazon Kindle Fire
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore