Kindle Oasis, il device per leggere gli ebook va alla prova piscina

Dispositivi mobiliMobility

Kindle Oasis è il nuovo lettore di ebook proposto da Amazon come modello di punta. Più grande dei modelli precedenti, con un display più definito e più opzioni di visualizzazione, ora resiste anche all’acqua

Se ne parlava da mesi oramai, ci si interrogava sui motivi per cui non arrivasse da tempo l’aggiornamento di Kindle, tra l’altro in un momento di “ritorno” della carta stampata, quindi un po’ critico, anche perché gli editori hanno veduto bene di tenersi i risparmi e innalzare sensibilmente il prezzo dei libri elettronici.
Comunque sia… Ora il nuovo Kindle c’è e si chiama Kindle Oasis, per proseguire la tradizione con il modello presentato ad aprile dello scorso anno. Tratti immediatamente distintivi sono: schermo rigorosamente Paperwhite da 7 pollici, risoluzione da 300 ppi, la resistenza all’acqua (certificazione IPX68, immersione in acqua dolce fino a 2 metri per 60 minuti) – per leggere al mare e in piscina senza temere spruzzi e gavettoni – e l’introduzione del metallo nella scocca, con il dorso in alluminio e un design per offrire l’impugnatura economica. Lato software Amazon ha arricchito le opzioni per personalizzare la lettura, quindi più caratteri, diversi livelli di grassetto, più accessibilità. Ci ritroviamo abbastanza.

Arriva il momento in cui dopo una lunga di esperienza nella lettura dei libri elettronici si vorrebbe decisamente qualche possibilità in più di personalizzazione. La gestione di font e grassetti ci sembra vada nella giusta direzione, noi avremmo chiesto in più effetti “carta” per Paperwhite, proprio per simulare ancora meglio la pagina. 

Kindle Oasis
Kindle Oasis

Amazon aggiunge a questi pregi la possibilità di ricaricare Kindle Oasis in meno di due ore per una lettura di settimane e in effetti sull’ultimo modello di punta i consumi erano invece diventati “percepibili”. E allora entriamo nei dettagli della nuova proposta. 

Kindle Oasis è già in preordine sul sito Amazon, verrà consegnato dalla fine di ottobre a partire da un prezzo di 249,99 euro, in pratica tanto quanto uno smartphone di fascia media. Lo schermo con la risoluzione di 300 ppi potenzialmente può mostrare fino al 30 percento di parole in più per pagina e questo porterà a una minore frequenza di gesti per girarle.

Kindle da sempre vive il dilemma di imitare il libro di carta, senza però poter ingombrare o pesare come il libro di carta. La risoluzione più elevata potrebbe aiutare a superarlo, così come le dimensioni da 7 pollici, ma non è detto, dipende molto anche dalla leggibilità del carattere.

Kindle Oasis
Kindle Oasis

Lo vedremo nella nostra prova sul campo tra pochi giorni. Intanto però ecco una più ampia possibilità di scalare tra le dimensioni disponibili e cinque livelli di grassetto tra cui scegliere per qualsiasi tipo di carattere.

Tornano inoltre i pulsanti su un modello di punta, oltre alla possibilità di voltare pagina con il touchscreen, quindi niente sensori tattili sul bordo,  e viene aggiunto il font OpenDyslexic, la possibilità di invertire bianco e nero come sfondo per chi è fotosensibile, e la lente o meglio, l’opzione di visualizzazione ingrandita. Un’altra buona notizia arriva per i possessori di Paperwhite per cui tutti godranno degli aggiornamenti con le nuove dimensioni carattere, l’impostazione dei livelli di grassetto e l’allineamento a sinistra. 

Maggiore ergonomia e comodità arrivano grazie allo spessore che si riduce progressivamente fino ad appena 3,4 mm, con il display rivestito in vetro resistente. Il peso complessivo pure resta molto vicino a quello di uno smartphone ed è di appena 194 grammi, ancora meno di Kindle Paperwhite. Arriviamo alla memoria disponibile – su un Kindle l’ultima delle preoccupazioni, comunque Oasis sarà venduto in due versioni, la prima con 8 Gbyte di memoria, la seconda con 32 Gbyte.

Kindle Oasis
Kindle Oasis

Ovviamente sono confermati tutti i servizi che hanno fatto del Kindle, a nostro parere, il migliore lettore e sistema di e-booking, nonostante la piattaforma con un formato proprietario. Quindi Whispersync, per la sincronizzazione con l’ultima pagina letta su tutti i dispositivi, quindi lo spazio di archiviazione sul Cloud più conosciuto in assoluto, quello di Amazon e Word Wise disponibile sui bestseller stranieri in inglese per imparare i termini dei testi complessi.

Manca invece ancora un sistema di prestito dei libri effettivamente all’altezza, proprio come si farebbe come con quelli di carta o con la propria biblioteca, la possibilità di cedere il diritto di lettura a un altro utente per un mese per esempio per poi acquisirlo di nuovo. Kindle Unlimited, di suo non è ancora molto conveniente. I titoli italiani sono appena 35mila e mancano molte uscite recenti. 

Alcune note ancora sui prezzi: il modello da 8 Gbyte, lo ricordiamo costa 249,99 euro, mentre quello da 32 Gbyte 279,99 euro ed è evidente come nel rapporto sia preferibile il secondo, purtroppo il top di gamma quindi anche con la connettività integrata e gratuita per sempre costa veramente tanto, come consuetudine per Amazon e si arriva praticamente a 340 euro, con la custodia in pelle (59,99 euro rispetto alla più economica da 44.99 euro) praticamente si toccano i 400 euro.

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore