Kodak annuncia l’acquisizione di Applied Science Fiction Technologies

AccessoriWorkspace

L’azienda prevede di integrare la tecnologia di sviluppo rapido nei chioschi fotografici in modo da creare postazioni per lo sviluppo automatico delle immagini ideali tanto per gli utenti di fotocamere digitali quanto per chi utilizza la pellicola.

Eastman Kodak Company annuncia oggi di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione della tecnologia Digital PIC, una tecnologia proprietaria di sviluppo rapido delle pellicole di Applied Science Fiction, e di altri assett dell’azienda. L’acquisizione è un nuovo passo di Kodak per rendere la fotografia semplice e sempre disponibile. I termini dell’accordo non sono stati resi noti. Applied Science Fiction è l’azienda che ha creato le tecnologie Digital ICE e Digital ICE3, leader nelle applicazioni di gestore automatico delle immagini e ideatrice dell’innovativa tecnologia Digital PIC per lo sviluppo digitale a secco delle pellicole. Digital PIC sviluppa in modo rapido pellicole negative a colori, senza chimici e né utilizzo di piombo. Il processo elabora contemporaneamente un file digitale che può essere utilizzato per la stampa dell’immagine o per la masterizzazione su CD. Applied Science Fiction sta effettuando test della tecnologia presso clienti tanto in Europa quanto negli Stati Uniti. “Il nostro obiettivo è di offrire ai consumatori la massima flessibilità e possibilità di accedere alle loro immagini, siano esse scattate su pellicola o con una fotocamera digitale”, ha dichiarato Dan Palumbo, Presidente della divisione Consumer Imaging e Senior Vice Presiden di Kodak. “È un dato di fatto che praticamente qualsiasi immagine scattata può essere migliorata sotto il profilo del colore, della luminosità e della composizione e oggi stiamo mettendo tutte queste possibilità direttamente nelle mani del consumatore. Le nostre ricerche ci confermano che questo è quello che i consumatori desiderano. Per questa ragione Kodak ha deciso di acquisire Applied Science Fiction, in particolare il suo portfolio di brevetti tra cui l’innovativa tecnologia Digital PIC, e di unirla alla propria esperienza su scala mondiale nel settore dei chioschi. Come risultato di questa integrazione, i chioschi di Kodak saranno i primi e gli unici ad avere la possibilità di acquisire come input immagini da qualsiasi fonte, incluse le pellicole, e di offrire ai consumatori esattamente le stampe che desiderano nel giro di pochi minuti, non di ore o di giorni.” “Applied Science Fiction è stata fondata nel 1995 da un gruppo di ricercatori che condividevano una visione comune dell’imaging digitale. Oggi, circa otto anni dopo, molte delle tecnologie di miglioramente dell’immagine di Applied Science Fiction sono ampiamente utilizzate dagli OEM e dai consumatori in tutto il mondo”, ha dichiarato Dan Sullivan, Presidente e CEO di Applied Science Fiction. “Unendo il brand di Kodak e la sua esperienza nella commercializzazione, distribuzione, nel servizio e nel supporto con la rivoluzionaria tecnologia Digital PIC, Kodak e Applied Science Fiction dispongono di una eccellente soluzione per portare la nuova tecnologia sul mercato.” Kodak prevede una nuova generazione di chioschi fotografici che funzionino come Automatic Picture Machine, disponibili ovunque e in qualsiasi momento, in grado di offrire sviluppo e stampa delle immagini tanto a chi utilizza pellicole quanto a chi utilizza fotocamere digitali. Dal momento che questi chioschi accetteranno come fonte delle immagini tanto pellicole quanto immagini digitali o anche stampe, i consumatori saranno in grado di vedere, selezionare, elaborare e stampare le loro immagini nel giro di pochi minuti. Questi chioschi saranno una soluzione interessante tanto per i fotonegozianti quanto per quei contesti nei quali l’acquisizione e la stampa di fotografie è in crescita, come per esempio località di villeggiatura o parchi divertimento. “La possibilità di vedere e selezionare le proprie immagini prima di stamparle si è dimostrata molto gradita dai consumatori”, ha continuato Dan Palumbo. “Metterla a disposizione nei nostri chioschi significa poter godere di una esperienza completamente nuova in termini di accessibilità e facilità d’uso.” Kodak manterrà la sede di Applied Science Fiction ad Austin, in Texas, ma integrerà l’azienda e le sue principali risorse umane all’interno del Consumer Imaging business. I dettagli dei piani di sviluppo dei prodotti sono in corso di definizione e verranno annunciati successivamente. La conclusione dell’acquisizione è soggetta alle procedure di revisione e approvazione di legge.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore