Kodak EasyShare Z812 IS e HDTV Dock

AccessoriWorkspace

A metà strada tra una semplice “punta e scatta” e una reflex, la Z812 IS consente ai fotoamatori di fare esperienza divertendosi e agli appassionati offre la possibilità di riprese video e riproduzioni in HD

Lavorare con una semplice compatta se in un primo momento conforta, grazie all’estrema facilità d’uso, alla lunga può annoiare. Con il tempo infatti si diventa un po’ più esperti e i limiti imposti da un apparecchio digitale che lascia poco spazio alla creatività possono diventare insopportabili.

Caratteristiche tecniche

Kodak EasyShare Z812 IS è una fotocamera completa, certamente non di dimensioni minime (108,4×74,2×76,1 mm per 300 gr di peso), ma comunque non ingombrante, grazie anche alle sue caratteristiche ergonomiche.

Il sensore è di tipo CCD da 10,6 mm da 8,1 Megapixel effettivi. L’obiettivo zoom 12X, non intercambiabile, è un ottimo Schneider-Kreuznach 36-432 mm (f2.8/4.8) con stabilizzatore ottico d’immagine. La Z812 IS è dotata di una doppia possibilità di inquadratura: tramite display LCD/TFT a colori da 2,5 pollici (230 mila pixel) con luminosità regolabile, e tramite mirino elettronico EVF. È una comoda possibilità in più, soprattutto quando si desidera catturare un’immagine al volo, magari seguendo il soggetto. L’otturatore consente la ripresa con un tempo massimo di 1/1000 di secondo.

Per quanto riguarda il sistema autofocus la Kodak offre la messa a fuoco multizona con illuminatore ausiliario, a zona centrale o in un’area selezionabile (tra 5 zone), in modalità normale, macro e infinito e manuale. Come macro la distanza minima di messa a fuoco è di 12 cm.

Per il controllo dell’esposizione questa fotocamera offre una gamma di “sensibilità” ISO da 800 a 3.200 con misurazione della luce a punto (5 zone della messa a fuoco), a prevalenza centrale e media. Il bilanciamento del bianco è possibile, ma è solo di tipo automatico.

Le modalità di ripresa possono soddisfare qualsiasi esigenza: sia in modalitàProgram sia a priorità di tempi e diaframmi o manuale, ma è anche consentita la composizione automatica di panoramiche (da sinistra a destra e viceversa). Non mancano ovviamente tante modalità di ripresa preimpostate (ritratto, paesaggi, notturni etc.etc.) e si può decidere di dare priorità all’alta sensibilità ISO. La velocità di scatto non è eccellente (0,23 sec) ma sufficiente per affrontare la maggior parte delle situazioni. Ricordiamo che questo modello è dotato della tecnologia Face Detection per il riconoscimento automatico dei volti in una foto in modo da garantire messa a fuoco e esposizione ottimali.

Uno dei punti di forza della fotocamera, infine, sono le riprese video MPEG4 a 1.280×720 pixel, in formato 16:9 a 30 fps. Per una durata fino a 30 minuti (a seconda della memoria a disposizione).La fotocamera consente di estrarre singole foto direttamente dal video.

Esperienza d’uso

L’impugnatura della Kodak offre subito una serie di sensazioni positive. Le dita si incastrano perfettamente tra obiettivo e corpo lasciando libero il pollice e l’indice di accedere a tutti i pulsanti di controllo, senza temere di perdere la presa. Kodak ha sapientemente posizionato tutti gli strumenti sul lato destro della fotocamera. Sono immediatamente accessibili oltre al pulsante di scatto, il sistema di controllo flash, quello per la modalità di ripresa e scatti multipli, ma anche il pulsante di accensione, la ghiera per la gestione delle modalità di scatto e quella secondaria per modificare i valori dei singoli parametri, la leva per lo zoom, il jog shuttle e i pulsanti menu (per rivedere sul display LCD foto e video). Abbiamo apprezzato in modo particolare la scelta di equipaggiare la Z812 IS con una piccola ghiera (poco visibile in realtà) per il controllo veloce dei singoli valori, quando si scatta, per esempio, a priorità di tempi o diaframmi.

La navigazione tra le voci del menu è intuitiva, tanto da non richiedere praticamente mai l’accesso al manuale cartaceo in dotazione.

Sul lato destro della fotocamera, protette da un guscio di gomma, trovano spazio le prese per l’alimentazione di rete e la connessione USB (di tipo proprietario). Sul fondo invece è ben visibile il connettore per la dock-station (acquistabile a parte) e i due alloggiamenti per schedine di memoria SD e batterie. Questo modello è comunque dotato di 64 MB di memoria interna per la memorizzazione dei primi scatti. L’alimentazione può essere fornita da una batteria a lunga durata Kodak, ma anche da una batteria ricaricabile (entrambe fornite in dotazione), oppure dalle comuni pile stilo AA. E’ davvero un’ottima soluzione: perché si può essere sicuri di riuscire a trovare ovunque il sistema per alimentare la fotocamera. La confezione comprende il tappo per l’obiettivo, il cavo di collegamento USB, la documentazione cartacea e la base per inserire la fotocamera nella HDTV Dock.

Per quanto riguarda la qualità delle riprese fotografiche le prestazioni della Z812 IS si collocano nella media per questo genere di prodotti, poi si potrà essere infastiditi da un ritardo minimo allo scatto, ma certamente per ovviare a questo inconveniente sarebbe necessario rivolgersi a fotocamere reflex di fascia decisamente superiore. Anche la mancanza di un grandangolare spinto (28 mm) è da mettere in conto, come fattore sacrificabile. Tanto più considerato il prezzo di 319 euro e le altre qualità che fanno comunque di questo modello un buon esempio di compatta completa e con tutte le carte in regola per la condivisione dei propri elaborati in diversi ambienti, grazie anche alla HDTV Dock.

Kodak EasyShare HDTV Dock

hdtvdock1.jpg

HDTV Dock è una piattaforma pensata ad hoc per collegare ai televisori HD le fotocamere Kodak EasyShare o visualizzare le foto contenute su schede di memoria SD e chiavette USB. HDTV Dock infatti prevede due prese USB, una per le schede SD, le uscite video (Y/Pb/Pr) e audio e la presa per l’alimentazione DC (5 volt). La dock-station non consente però di collegare al computer la fotocamera, ma ne permette invece la ricarica. È venduta completa di telecomando e cavi audio/video (oltre a quello di alimentazione). Anche solo utilizzando il telecomando si potrà realizzare una presentazione di immagini, ritoccarle, o inviare il comando di copia su chiavetta USB, oppure stampare i propri scatti. La funzione di ritocco consente la rotazione, il ritaglio e l’ottimizzazione automatica delle foto sfruttando la tecnologia Kodak Perfect Touch. Grazie alla Dock è possibile infine selezionare i singoli fotogrammi ed estrarli da un video. E’ possibile acquistare Kodak EasyShare HDTV Dock separatamente dalla fotocamera, al prezzo di 99 euro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore