Konica Minolta, addio alle macchine fotografiche

Aziende

Pesante ristrutturazione in vista dello stop al digitale e alla pellicola

Dopo l’addio di Nikon alle fotocamere tradizionali, la fotografia vede capitolare un altro player storico: Konica Minolta dice addio alle macchine fotografiche, sia digitali che analogiche. E ristruttura: il produttore giapponese annuncia un taglio di 3700 posti di lavoro (l’11% della forza lavoro). Inoltre Konica Minolta venderà la propria unità fotocamere digitali a sony. Lo stop alla produzione di rullini fotografici avverrà il 31 marzo 2007. L’azienda si tufferà nel settore delle apparecchiature ottiche ospedaliere.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore