Kroll Ontrack EasyRecovery Professional 6.1

Management
Kroll Ontrack: i peggiori disastri del 2014

Una suite potente e professionale per recuperare tutto il contenuto da un disco cancellato, danneggiato o che ha perso la struttura del file system

Il programma e la sua ottima guida in linea sono in italiano, compatibili con ogni versione di Windows eccetto 95/3.x. La finestra principale mostra sul lato sinistro le quattro aree d’intervento: diagnosi, recupero dei dati, riparazione di file, riparazione di e-mail. Altri due pulsanti richiamano la funzione di aggiornamento automatico del software tramite Internet e la schermata Crisis center, un riepilogo delle ulteriori possibilità di contatto e assistenza proposte dal laboratorio di Kroll Ontrack. Easy Recovery Professional non altera in alcun modo i dati sul disco, quindi non compromette le possibilità di recupero con altri mezzi. Si limita a leggere il disco e mostrare in una finestra l’elenco dei file recuperabili; per aprirli bisogna copiarli in un’altra unità accessibile al computer, oppure su un server Ftp in rete. Questa è anche la principale limitazione del software, perché non è possibile riparare o ripristinare i file sul posto e quindi non si può, ad esempio, riparare in modo semplice un programma o una parte di Windows danneggiata dalla cancellazione accidentale di file o cartelle. Le funzioni di diagnosi sono semplici e complete: test dell’intero hard disk, autodiagnosi a basso livello Smart della meccanica, e scansione della lettera di unità logica di nostro interesse. Una procedura guidata crea un floppy Ms-Dos contenente il programma Data Advisor 5, utile per escludere guasti hardware gravi della memoria Ram o della meccanica hard disk, che richiedono necessariamente una riparazione in laboratorio. Un’altra funzione utile del menù di diagnosi è size manager, che scandisce il contenuto dell’hard disk e mostra un istogramma dello spazio occupato da ciascuna cartella. Dopo aver escluso la presenza di guasti hardware bisogna scegliere la modalità più adatta al tipo di perdita di dati subita: advanced recovery aggira gli errori logici del filesystem e della tavola delle partizioni; deleted recovery recupera i file cancellati per errore, format recovery ripristina le cartelle eliminate dalla formattazione veloce di una lettera di unità, e raw recovery usa un algoritmo sviluppato da Kroll Ontrack per recuperare i file anche da una partizione che ha perso ogni traccia di formattazione. Da questo menù si può creare il dischetto di avvio di emergenza, che contiene una versione ridotta del programma da usare quando Windows non si avvia più. Le funzioni di recupero dati eseguite dal programma principale in ambiente Windows funzionano anche su pen drive Usb e dischi rimovibili. La scansione avanzata è la più efficace e raramente fallisce l’obbiettivo, ma richiede molta pazienza se l’hard disk ha una capacità elevata. In compenso la sezione chiamata File repair è interamente dedicata alla riparazione dei file di access, excel, power point, word e zip che a causa di corruzione o errori interni non si riescono più ad aprire. Un’altra funzione utile è il ripristino delle e-mail cancellate per errore o a causa di un crash del programma di posta elettronica. Easy Recovery gestisce solo i file di Microsoft Outlook e Outlook Express (dalla versione 5 in poi). Purtroppo il recupero delle e-mail cancellate con Outlook Express è parziale, infatti circa l’1% dei dati è perduto per sempre. Nel complesso EasyRecovery Professional è un programma di recupero dati efficace e semplice da usare, ma per recuperare file persi in schede di memoria flash e Dvd/Cd riscrivibili sono più adatti altri programmi dedicati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore