La baia dei video

Marketing

Pirate Bay decide di emulare YouTube lanciando un servizio di condivisione di
streaming video.

Non è la prima volta che The Pirate Bay annuncia iniziative dirompenti per promuovere la sua attività. Attualmente il portale è un luogo di incontro per utenti che utilizzando il network P2P BitTorrent ed è da tempo nel mirino delle grandi case discografiche e degli enti che proteggono il diritto d’autore. L’ultima idea del portale è quella di emulare YouTube attraverso un servizio di steaming video completamente in mano agli utenti, privo di ogni forma di censura tranne quella che si daranno di utenti stessi attraverso la community che si verrà a creare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore