La banda larga cresce nella Ue, Italia esclusa

Workspace

A inizio luglio 2009 la Ue contava 120 milioni di linee fisse a banda larga, di cui ben 11,5 milioni di nuove linee attivate in un anno. Cresce anche a doppia cifra la banda larga mobile

In Europa la banda larga avanza. Il rapporto pubblicato dalla Commissione europea ( luglio 2009) fotografa lo stato del broad band in Europa ( Pdf ): il 24% della popolazione Ue si collega in banda larga, in crescita rispetto al 21,6% del luglio 2008. In rialzo anche le connessioni veloci, che hanno registrato una crescita media del 10,7% in un anno, nonostante la recessione. Al primo luglio 2009 la Ue contava 120 milioni di linee fisse a banda larga, di cui 11,5 milioni attivate nell’ultimo anno.

”L‘internet a banda larga di nuova generazione, con reti a fibre ottiche o senza fili, e’ un presupposto essenziale per l’affermarsi di un’economia digitale forte in Europa e per garantire la supremazia europea nelle nuove tecnologie e applicazioni– commenta Viviane Reding, commissario Ue alla Societa’ dell’Informazione -. Dopo l’accordo raggiunto il 5 novembre tra Parlamento e Consiglio per la definizione di un quadro normativo sulla concorrenza per il mercato europeo delle telecomunicazioni ci attendiamo una forte azione per la diffusione dell’i nternet super-veloce da parte di tutti gli Stati membri”.

Cresce anche la banda larga mobile che ha messo a segno un incremento a doppia cifra del 54% nell’ultimo semestre: il tasso di penetrazione si attesta al 4,2%.

Sul fronte della velocita’ dei collegamenti Internet in banda larga, nella Ue l’80% di essi viaggia a una velocita’ di download di 2 megabit al secondo (Mbps), in crescita del 5% rispetto allo scorso anno.

In Italia invece impera il Digital Divide: l‘apartheid digitale riguarda 12 italiani su 100, pari a circa 7 milioni di cittadini. L’Italia con il suo 20,3% è sedicesima, nella classifica Ecta , e va meglio solo di Grecia, Polonia, Slovacchia, Romania e Bulgaria (i fanalini di coda che si fermano al 15%).

Leggi: Colpo di spugna sulla banda larga: in Italia Internet è strategica?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore