La banda larga ha la cabina di regia

NetworkReti e infrastrutture

In Italia la broad band verrà promossa in tutta la penisola entro il 2011,
per colmare il Digital divide

Banda larga per tutti: per decreto nasce in Italia la cabina di regia per la banda larga, per promuovere il broad band su tutto il territorio nazionale entro il 2011. Il Decreto si propone come lotta al Digital divide nel nostro paese. Il decreto ha la firma del presidente del Consiglio dei ministri Prodi e è stato presentato dai ministri delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, degli Affari regional i, Linda Lanzillotta, e della Funzione pubblica, Luigi Nicolais. I ministri si sono posti l’obiettivo ambizioso, ma semplice di il “arrivare entro la fine della legislatura alla copertura della banda larga, come servizio universale e a costi ragionevoli, in tutto il territorio nazionale”. Il Comitato per la banda larga dovrà uniformare, coordinare e controllare le iniziative, valutando le priorità degli interventi. “L’accesso alla banda larga – ha concluso Linda Lanzillotta – fa parte dei diritti fondamentali perché consente il collegamento alla rete della conoscenza“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore