La Bbc a braccetto con YouTube

Aziende

Il sito di condivisione video, bandito da uno stato australiano, strappa un
accordo con la regina delle Tv europee: ma non tutti giurano che sarà un
successo

Il video sharing nel bene o nel male continua a far notizia anche nel 2007:Sky distribuirà contenuti video su Google Video, mentre YouTube (entrata nei mesi scorsi nel portafoglio di Google) sigla un’intesa con la storica emittente britannica Bbc. La Bbc sbarca su YouTube con pubblicità, video di notizie e clip

di vecchie glorie. Trenta servizi al giorno di news firmati Bbc saranno in download, scaricabili dal sito di video sharing di YouTube. I video che appariranno sul celebre sito spazieranno dai video del backstage del set di popolari serie Tv, alla zona rossa di Baghdad: la Bbc cerca un nuovo pubblico, un’audience non sempre raggiungibile con la Tv generalista. Ma l’accordo tattico con YouTube per aumentare gli introiti pubblicitari, non viene visto da tutti come sinonimo di successo. Su YouTube saranno creati tre canali: BBC, con drammi e diari in video; BBC Worldwide, con programmi di entertainment come Top Gear; e BBC World, con 30 nuove clip al giorno. Ma un report di Viacom non crede nell’effetto Re Mida di YouTube: la Bbc potrebbe infatti rischiare di cannibalizzare i suoi visitatori. Viacom, dopo aver tolto 100mila video da YouTube, ha visto aumentare il traffico sui propri siti, raddoppiando o comunque crescendo su altri siti tra il 30 e il 50%. Insomma, non è tutt’oro ciò che luccica su YouTube, parola di Viacom. Nel frattempo, YouTube ha un nuovo grattacapo : questa volta in Australia, dove lo stato di Victoria ha deciso di bandire YouTube da tutti i computer delle sue scuole, per frenare il dilagare del bullismo in rete a seguito del terribile episodio di violenza di ragazzini su una disabile. Allora 1.600 scuole pubbliche dello Stato australiano bloccheranno l’accesso a YouTube.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore