La Borsa di New York sceglie Linux

Workspace

Nyse Euronext ha ammesso che gli obiettivi perseguiti sono flessibilità e costi bassi e indipendenza tecnologica

LA BORSA DI New York, tradizionalmente utente Unix, sta investendo molto in una nuova infrastruttura di sistemi x86 e server blade basati su Linux.

L’investimento fa parte dell’espansione del sistema Hybrid Market della Borsa di New York iniziata l’anno scorso.

La scelta della NYSE è caduta su 200 server HP Proliant DL585 dotati di quattro processori e 400 blade HP ProLiant BL685c equipaggiati con processori AMD Opteron dual core.

Questi server lavorano abbinati a dei server HP Integrity NonStop equipaggiati con processori Intel Itanium.

NYSE Euronext, ha ammesso che gli obiettivi perseguiti sono flessibilità e costi bassi, ma ha precisato che quello che ricerca maggiormente attraverso la nuova architettura è l’indipendenza tecnologica tipica dei sistemi open source.

Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore