La bozza dell’AgCom è in Rete

CyberwarMarketingSicurezza

Su Internet è scaricabile il Pdf della bozza di regolamento che AgCom presenterà domani 17 dicembre. In primo piano: coinvolgimento degli Isp e assegnazione all’Authority del ruolo di intermediazione. I punti controversi della delibera

La bozza dello schema di regolamento che AgCom presenterà domani 17 dicembre, può essere scaricata (Pdf) in anteprima dal blog dell’avvocato Fulvio Sarzana. Confindustria chiede che l’AgCom adotti contro la pirateria musicale misure severe come quelle dei Monopoli di Stato per contrastare le scommesse online: vuole che i siti Torrent, Rapidshare e Megaupload vengano oscurati, come già ha fatto la Cassazione con Pirate Bay.

Ma vediamo quali sono i principi che caratterizzanto la bozza dell’AgCom. Dalla bozza emerge che saranno coinvolti gli Internet Service Provider (Isp) e l’Authority sarà investita di una sorta di ruolo di intermediario nella gestione del diritto d’autore in Rete.

La bozza ruota intorno a tre punti chiave: controllare e gestire i flussi di traffico; promuovere la legalità online; rispettare la privacy degli utenti; regolamentazione dei contenuti Premium. Tuttavia ci si chiede come l’AgCom possa discriminare il P2p legale da quello illegale: attualmente impossibile.

Altro punto dolente è la delega all’AgCom, prevista dal controverso Decreto Romani: l’Italia è l’unico paese che affida la materia della regolamentazione, e non solo della vigilanza, ad una autorità amministrativa, invece di discuterne in parlamento e intervenendo con lo strumento legislativo.

Altro punti controversi sono: il controllo del controllore (in quanto AgCom non è autorità giudiziaria bensì amministrativa, e va sottoposta a monitoraggio se si arroga il ruolo di “sceriffo della rete“); l’ambiguità del ruolo di Facebook e Google come piattaforme o Isp; gli intenti repressivi del provvedimento, che tra l’altro non vanno a tutela dei detentori di diritti.

Venerdì sul tavolo dell’AgCom arriva in dirittura finale la normativa sul diritto d’autore. Il testo che sarà approvato domani andrà poi in consultazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore