La Bto di Mercury

Aziende

Nel corso di una serie di incontri europei, che in Italia toccheranno Milano e Roma, Mercury Interactive, insieme a 400 tra partner, aziende e analisti It, presenta le best practice della Bto

Bto che sta per Business Technology Optimization ed è la strategia finalizzata alla misurazione, massimizzazione e gestione della qualità dei processi di business che poggiano sulla tecnologia informatica lanciata da Mercury Interactive circa due anni e mezzo fa. Consiste, in pratica, nell’applicazione delle regole della gestione della qualità (ormai perfettamente assimilate dal mondo manifatturiero, ma scarsamente applicate in altri contesti e assai poco nell’It) ai sistemi informativi aziendali. L’interesse nei confronti di questa strategia è costantemente cresciuto e oggi lazienda annuncia che oltre 400 tra aziende, partner strategici e leader dell’Information Technology a livello europeo confronteranno le proprie strategie Bto e le relative storie di successo e discuteranno dell’importanza di adottare la Bto per accelerare la trasformazione dell’It durante i Mercury Global Bto Executive Summit. Aziende leader in tutta Europa quali ad esempio Axa Insurance, Accenture, Nokia e Gedas condivideranno le proprie esperienze con più di 2 mila partecipanti agli eventi Mercury che toccheranno diverse città d’Europa quali Roma, Milano, Londra, Parigi, Amsterdam e Francoforte. Gli eventi prevedono la partecipazione di speaker di rilievo come James Duggan, vice president e research area director di Gartner e Nathan Burgers, principal di A.T. Kearney. “I nostri clienti europei si trovano a dover fronteggiare le trasformazioni dell’IT e le sue conseguenti priorità per molteplici ragioni. L’ampliamento dell’area di mercato insieme alla sua crescente competitività, l’impatto dell’efficienza dell’outsourcing e la legislazione dell’Unione Europea rendono la Bto estremamente interessante”, ha dichiarato Elie Kanaan, vice president marketing Emea.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore