La carica dei rivali di Apple: arrivano gli anti-iPhone

Dispositivi mobiliManagementMobility

Da Palm Pre a Nokia N97, la carica degli anti iPhone cresce. I rivali di Apple si preparano alla sfida:Palm Pre ha suscitato curiosità con code ai negozi Sprint (è già sold out, anche se Palm ha messo in vendita pochi pezzi); Nokia ha appena lanciato N97, il primo touchscreen della serie N; Rim sta sviluppando Storm 2; Sony Ericsson ha dato un nome a Idou; Google Android seduce, oltre ad Htc, Acer, BenQ e Motorola. L’arena degli smartphone sta per rinnovarsi. E i numeri danno ragione ai vendor: mentre il mercato cellulari crolla del 9,4%, gli smartphone volano del 12,7% (fonte: Gartner).

Gli anti iPhone si preparano a rispondere a Apple, che potrebbe togliere i veli a un nuovo iPhone Video a Wwdc (e tagliare i prezzi ai vecchi iPhone, scontandoli come non mai: si parla di 99 e 149 dollari).

Mesi fa Apple ha vinto il premio per la soddisfazione dei clienti indetto da JD Power and Associates che ha svolto un sondaggio tra chi utilizza smartphone. LG, invece, è arrivato prima per i cellulari normali. Il sondaggio ha dato all’iPhone il massimo dei punti in tutte la categoria tranne che in una: la durata della batteria.

E infatti il nuovo iPhone potrebbe avere batteria di maggior durata (dal 15 al 20%).

Ma la carica degl i anti iPhone si è preparata per tempo alla riscossa: Palm ha sfoderato il suo primo touchscreen, Palm Pre, con Web Os. Google Android sta conquistando, oltre ad Htc, anche Acer, forse Dell, Motorola, BenQ. Nokia è scesa in campo con l’N97, un touchscreen di livello enterprise. Rim sta preparando lo Storm 2.

E un motivo c’è, se l’arena smartphone touchscreen non è mai stata tanto affollata: se il mercato cellulari soffre, il mercato smartphone è in crescita a doppia cifra. Nel primo trimestre, i telefonini crollano del 9,4%, gli smartphone volano del 12,7%. Lo afferma da tempo Gartner.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore