La carta didentita elettronica un documento sicuro

CyberwarSicurezza

In una recente presentazione il Ministro per lInnovazione e le Tecnologie ha segnalato le diverse funzionalita della carta didentita elettronica sottolineandone la sicurezza.

ROMA. Il Ministro per lInnovazione e le Tecnologie Lucio Stanca ha dichiarato recentemente che la carta didentita elettronica oltre alla sua versatilita, difatti potra essere utilizzata anche come firma digitale, certificato elettorale e come carta sanitaria, si segnala per il notevole grado di sicurezza garantito da un microchip installato sul retro che contiene tutti i dati in versione digitale. Lalterazione della nuova carta sara quindi praticamente impossibile. La carta didentita elettronica sara unimminente realta in molte citta italiane ed entro cinque anni lavranno tutti. Probabilmente non saranno solo queste le prerogative della nuova carta d identita elettronica, difatti, come e noto, il recentissimo D.Lgs. n. 10 del 23 gennaio 2002 allart. 8, che ha ridefinito lart. 36 del T.U. n. 445/2000, ha previsto che sia la carta didentita elettronica sia la carta nazionale dei servizi potranno essere utilizzate per i pagamenti tra privati e la Pubblica Amministrazione, secondo modalita che saranno stabilite in un successivo provvedimento. A un futuro decreto sono anche affidate le regole tecniche e di sicurezza delle tecnologie da utilizzare per la produzione della carta di identita elettronica, del documento di identita elettronico e della carta nazionale dei servizi. In effetti, lo studio e la realizzazione della carta didentita elettronica si fonda su tre principi fondamentali a. La sicurezza dello strumento. E necessario, difatti che la e-card sia uno strumento sicuro sotto i diversi aspetti della produzione, rilascio nonche utilizzo da parte del titolare. La sicurezza non solo deve accompagnare tutti i flussi informatici necessari al circuito di emissione, ma deve anche essere presente sul supporto fisico al fine di scoraggiare facili contraffazioni, nonche di consentire unidentificazione certa da parte delle istituzioni competenti. b. L utilizzo della carta didentita elettronica come carta servizi checostituisce una novita importante rispetto alla versione attuale della carta di identita cartacea e consiste, in ossequio alla normativa vigente, nellutilizzo del documento di identita come carta servizi tramite tecniche di autenticazione opportunamente combinate con ladozione di un codice personale di identificazione (PIN). c. L interoperabilita a livello nazionale imposta dalla necessita di dover disporre di un supporto in grado di funzionare allo stesso modo e su tutto il territorio nazionale nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni Centrali. La richiesta di un servizio ad una Pubblica Amministrazione Centrale deve essere uguale in tutti i Comuni e le diverse modalita di richiesta, a parte i contenuti specifici del servizio coinvolto, devono conservare, ai fini dellusabilita da parte dellutente, le stesse caratteristiche di rappresentazione. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore