La casa secondo Philips

AccessoriWorkspace

Il CEO di Philips Gerard Kleisterlee presenta al CeBIT la visione Connected Homee le partnership strategiche di Philips.

Gerard Kleisterlee ha delineato la visione Philips per la Connected Home, un nuovo modello emergente in cui la casa diventa un ambiente dotato di connessione a banda larga e di dispositivi tra loro collegati in grado di offrire nuovi servizi ed esperienze al consumatore. Ha inoltre annunciato due partnership strategiche con KPN Telecom e Benetton che favoriranno lo sviluppo di tecnologie e sistemi in grado di rendere la Connected Home non solo una visione ma una concreta realtà. Gerard Kleisterlee ha presentato un esempio pratico a dimostrazione della posizione di leadership di Philips nellambiente Connected Home. Presentando i prodotti che Philips ha oggi sul mercato per rendere concreto il concetto di Connected Home, egli ha delineato il ritratto della casa del futuro- meno fili e meno box per dar vita ad un ambiente domestico più confortevole grazie a tecnologie intuitive. I consumatori non dovranno più affidarsi a dispositivi indipendenti con funzioni autonome, ma viceversa qualsiasi tipo di contenuto o informazione rilevante sarà accessibile dove, quando e come lo desiderano. Gerard Kleisterlee ha inoltre delineato limpegno di Philips nello sviluppare le tecnologie che supporteranno la Connected Home attraverso alleanze con partner fondamentali quali Telefonica, T-Mobile e i nuovi accordi strategici annunciati oggi con KPN Telecom e Benetton. Secondo la partnership con KPN Telecom, Philips e KPN Telecom collaboreranno per sviluppare congiuntamente prodotti e servizi pronti per la banda larga. Stando allaccordo con Benetton, Philips fornirà a 5000 negozi di questultima unetichetta intelligente che migliorerà enormemente il controllo della merce in-store, gli ordini e il controllo dellinventario. Per gli utenti il futuro potenziale di questa tecnologia wearable potrebbe essere rientrare in casa propria essendo riconosciuti tramite una giacca dotata di etichetta con chip intelligente, oppure registrare automaticamente i propri messaggi vocali, scegliere il livello di illuminazione o preparare un bagno rilassante. Già oggi Philips può dare un esempio di questa tecnologia con un sistema capace di scegliere intuitivamente la musica preferita da una persona al suo ingresso in casa. Gerard Kleisterlee ha inoltre affrontato temi che dimostrano come Philips sia allavanguardia nel rendere possibile la Connected Home quali la disponibilità della banda larga, la tecnologia di gestione dei diritti dautore nel digitale e gli standard più comuni per il collegamento wireless come la tecnologia WiFi e la tecnologia Bluetooth. In tutte queste aree, Philips sta facendo ciò che ha già fatto con successo in passato con lavvento di altre tecnologie di successo quali il CD e il DVD, ovvero riunire partner e concorrenti attorno a un tavolo per raggiungere accordi su standard e formati comuni che facciano crescere il mercato per tutti, stimolando linnovazione e evitando confusione e frustrazione per lutente. I prodotti, presentati al CeBIT 2003, che costituiscono i primi fondamentali tasselli della Connected Home sono Streamium, la Internet radio a banda larga che consente agli utenti di scaricare musica online e ascoltarla con qualità stereo o CD. Streamium si connette direttamente a Internet attraverso un cavo o un servizio Internet DSL a banda larga e permette agli utenti di ascoltare MP3 e musica scaricata da Internet in qualsiasi luogo della propria casa cablata; il detachable monitor DesXcape. Invece di restare fermi nella stanza in cui è il PC, DesXcape consente di accedere alle applicazioni e ai dati del PC da un punto qualsiasi della casa o dellufficio utilizzando una rete wireless; iPronto, il display per la casa digitale che rivoluziona il controllo dellhome cinema e dei prodotti per la domotica e può controllare più di 500 tipologie di dispositivi elettronici e servizi. ipronto non è solo un sistema di controllo, ma può anche accedere a Internet via WiFi. Ciò significa che può riceve informazioni sulla programmazione, tempo, notizie e una vasta scelta di altri contenuti online; Ricevitore Wireless Digital Multimedia, collega il PC con il mondo dellentertainment domestico che tradizionalmente sono separati, attraverso una soluzione facile da installare e utilizzare che mette in comunicazione wireless i contenuti multimediali del PC alla televisione o allo stereo. Ciò significa che gli utenti possono ora condividere i propri contenuti multimediali del PC con i propri amici e familiari nella comodità e nel confort del proprio ambiente domestico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore