La Cassazione dice no ai link che violano il copyright

CyberwarSicurezza

È reato mettere nei siti collegamenti ipertestuali a materiali protetti dal
diritto d’autore

Non tutti i link sono uguali:la Cassazione per esempio boccia i link a materiale coperto dal copyright. Dalla Cassazione arriva un nuovo giro di vite su Internet, contro la libertà di lin k. Inizialmente erano stati assolti i Webmaster di siti che avevano messo link a server cinesi su cui, in barba al copyright, si possono guardare partite di Sk y. Ma la cassazione dice no: capovolgendo la sentenza d’assoluzione precedente, la Cassazione stabilisce che è reato inserire link a materiali protetti dal diritto d’autore, in questo caso partite di calcio di Sky. In particolare, si tratta di reato di concorso nella violazione del diritto d’autore. La sentenza 33945 nega la libertà di link, e sostiene che gli indagati ?avevano facilitato l’accesso (alle partite) con la diffusione di informazioni e la predisposizione di un link che permetteva il collegamento diretto ai server cinesi?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore