La Cina aderisce all’alleanza antispam

NetworkProvider e servizi Internet

Pechino dice sì al Piano d’azione internazionale contro lo spam

I negoziati antispam sono stati fruttuosi: la Cina ha deciso di adottare il cosiddetto London Action Plan on Spam Enforcement Collaboration, un Piano d’azione internazionale contro lo spam. In aprile Sophos aveva reso noto che più del 10% dello spamming proviene da computer zombie, e cioè compromessi, cinesi. L’adesione di Pechino a campagne anti spam è una notizia positiva per combattere questa piaga.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore