La Cina scavalca gli utenti Internet Usa, ma la censura non si farma

Workspace

Ma il sorpasso non mette la sordina alle polemiche sui cyber-dissidenti

La Cina ha sorpassato gli Usa sul Web, con 221 milioni di utenti contro i 215 milioni Usa. Il sorpasso era nell’aria già nelle scorse settimane. Il ministero dell’informazione sottolinea come “nonostante il rapido incremento degli utenti di Internet la Cina, se si guarda al rapporto con la popolazione totale, rimane sotto la media“. Tuttavia se la Cina si scopre super potenza nel Web, è inutile nascondere quanto sia presa di mira per la grande Muraglia della censura online e per le polemiche sui cyber-dissidenti. La Cina di recente ha chiuso l’accesso al sito della Cnn dopo che un giornalista di quell’emittente aveva affermato frasi ritenute offensive da Pechino. Ma a far traballare i rapporti tra Cina e Occidente è il tema del Tibet: YouTube è stato oscurato per impedire di far vedere ai cinesi i video dei massacri in Tibet. E cyber-dissenti e censura online continuano a pesare come macigni sulla navigazione Web dei cinesi, senza trovare soluzione neanche in vista dei Giochi olimpici di questa estate a Pechino.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore