La circolare dellAIPA alle Amministrazioni Pubbliche sulladozione del linguaggio XML.

Management

Il linguaggio di marcatura XML si sta imponendo come il linguaggio standard per la pubblicazione in rete dei provvedimenti normativi.

ROMA. E stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 3 maggio 2002 n. 102 la circolare dellAIPA n. 40 del 22 aprile 2002 che fornisce dei suggerimenti alle amministrazioni pubbliche in merito alle regole da rispettare nellesercizio dellattivita di drafting (tecniche di redazione dei provvedimenti). LAutorita facendo riferimento a precedenti provvedimenti della Presidenza del Consiglio dei Ministri (in particolare la circolare del 20 aprile 2001, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 27 aprile 2001, n. 97) e prendendo le mosse dal programma e-Europe, (che colloca i dati giuridici tra i dati pubblici essenziali, classificati come prioritari, la cui accessibilita e riconosciuta come diritto dei cittadini che gli Stati membri dellUnione europea devono impegnarsi a garantire) ribadisce la necessita di intraprendere iniziative idonee a consentire laccessibilita telematica alle norme, risolvendo tutti i problemi di carattere giuridico e tecnologico. Per lAIPA al fine di raggiungere tale obiettivo e necessario adottare il linguaggio di marcatura XML (extensible markup language), gia suggerito in passato, che offre la possibilita di definire strutture per classi omogenee di documenti e che si sta progressivamente affermando come standard nellambito della rete Internet. Nel contempo, la stessa Autorita, invita tutte le amministrazioni, anche, ad aderire al progetto Normeinrete, avvalendosi del supporto tecnico offerto allinterno del relativo sito (www.normeinrete.it). Lavvento di Internet ha sconvolto le tradizionali metodologie di trattamento documentario. Con la rete e cambiato il concetto di sistema informativo, passato da una dimensione locale ad una globale, e si e anche allargato il significato di informazione, non piu intesa come equivalente al documento, ma, grazie agli ipertesti, comprensiva di una soggettiva concatenazione di concetti. Con la Rete la tecnologia dellinformazione si trova a fronteggiare problemi diversi; il punto cruciale non e piu la raccolta ed organizzazione delle fonti, quanto laccesso mirato a quelle rilevanti; spesso linformazione a disposizione e troppa, confusa, non attendibile, disordinata, non strutturata. LAIPA con questa circolare suggerisce una soluzione tecnica non solo al problema della classificazione e strutturazione dei documenti in rete, ma anche alla ricerca degli stessi che deve essere resa piu semplice e funzionale. [STUDIOCELENTANO.IT]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore