La città di Los Angeles sceglierà Microsoft Outlook o Gmail di Google?

Management

La città di Los Angeles deve decidere se passare a Microsoft Outlook ed Exchange, oppure al cloud computing di Google

La guerra fra i titani, i soliti Microsoft e Google, è a un nodo cruciale: la nuova prova di forza si combatterà nell’arena del Comune della città di Los Angeles, che deve decidere se passare a Microsoft Outlook ed Exchange, oppure al cloud computing di Google Gmail. Finora per la posta elettronica, Los Angeles City Hall si affidava ad altri.

Si tratta di un contratto da 7.25 milioni di dollari, ma è soprattutto un banco di prova per verificare se i client di posta tradizionali possono ancora competere con la moda e le nuove strategie fra le nuvole del cloud computing.

Certamente, i recenti black-out di Gmail (gli ultimi, due in un mese), non hanno fatto una buona pubblicità a Google: ma Google potrà rispondere che quando Windows va in crash, anche la posta elettronica su desktop segue. Gmail è uscita dalla Beta e ha aggiunto utili funzionalità come Google Sync (pochi giorni fa anche Push Gmail su iPhone e Blackberry).

Per Google la vittoria a Lo Angeles, dopo aver portato Gmail in azienda e in tante università, sarebbe una bandierina storica, per dare l’assalto a tutto il resto degli Usa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore