La Commissione Europea ha scelto EURid per la gestione dei nomi di dominio .eu.

Marketing

L’EURid è un’associazione belga senza scopo di lucro fondata dalle Registration e Naming Authority belga, italiana e svedese.

La decisione segna l’ultima tappa del processo di creazione della nuova estensione europea di «Top level Domain» (TLD). EURid aveva risposta alla CEI «Call for expression of interest» (invito a manifestare l’interesse) pubblicato dalla Commissione Europea ad agosto dell’anno scorso. Un team d’esperti indipendenti ha in seguito valutato le proposte presentate e ha indicato l’EURid quale migliore candidato per la gestione del dominio .eu. La sede centrale dell’EURid sarà a Bruxelles e ospiterà le equipe operative e di sviluppo oltre alla struttura di supporto alla sede belga. Altri uffici regionali sovrintenderanno l’area nord e sud rappresentate rispettivamente dalla Svezia e dall’Italia. L’organizzazione collaborerà inoltre con dei «centri di competenza» allo scopo di condividere le conoscenze con i diversi organismi. L’EURid lavorerà esclusivamente con una rete di «registrar» (agenti di registro) per stimolare la competitività. Gli agenti disporranno di un sistema per la registrazione completamente automatizzato per effettuare le transazioni necessarie alle registrazioni dei nomi di dominio .eu per i proprio clienti, con un intervento umano minimo. Nonostante che l’arrivo dell’estensione di Top level Domain .eu sul mercato sia stata relativamente tardiva, EURid stima che l’obbiettivo di un milione di nomi di dominio per il primo anno di attività sia realizzabile. Nelle prossime settimane avranno luogo, tra la Commissione Europea e l’EURid alcuni negoziati per siglare definitivamente l’accordo e per definire la politica pubblica del registro .eu. Una volta concluse le definizioni amministrative, compreso l’accordo con l’ICANN, EURid ritiene di poter diventare operativo entro sei mesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore