La compattezza di una 7 Megapixel

Workspace

Un corpo macchina estremamente compatto che racchiude prestazioni e caratteristiche di assoluto livello. Sony ha superato se stessa con la nuova Cybershot Dsc- P150, che offre non solo un sensore da 7,2 Megapixel effettivi, ma ha anche un corpo in solido alluminio e un obiettivo Carl Zeiss Vario-Tessar da 38-114 mm. L’ottica sfrutta un particolare

Un corpo macchina estremamente compatto che racchiude prestazioni e caratteristiche di assoluto livello. Sony ha superato se stessa con la nuova Cybershot Dsc- P150, che offre non solo un sensore da 7,2 Megapixel effettivi, ma ha anche un corpo in solido alluminio e un obiettivo Carl Zeiss Vario-Tessar da 38-114 mm. L’ottica sfrutta un particolare meccanismo che ne diminuisce l’ingombro, pur assicurando una qualità elevata. Per semplificare l’uso ai meno esperti, Sony ha introdotto ben nove differenti programmi preimpostati per le situazioni di ripresa più ricorrenti. Ma rimangono altre soluzioni, tra cui quella manuale, per chi invece vuole intervenire in prima persona sulle foto. Un evoluto sistema di elaborazione del segnale, il Real imaging processor (esclusivo Sony), ottimizza i parametri relativi alla riproduzione dei colori e al rapporto segnale/rumore, garantendo immagini di grande qualità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore