La comunità italiana di LibreOffice lancia LibreItalia

ManagementMarketingWorkspace
Esce LibreOffice 4.0

Da LibreOffice nasce LibreItalia. Il progetto punta su trasparenza, condivisione, democrazia e meritocrazia, i principi più autentici del software libero

È ai nastri di partenza LibreItalia, la comunità italiana degli utenti di LibreOffice,. LibreItalia nasce in maniera informale ed è un progetto legato al software libero e indipendente dalle aziende, e avrà lo statuto di The Document Foundation e sarà un’associazione di volontariato senza fini di lucro. La comunità definisce The Document Foundation “una scommessa”,  nata per creare una comunità davvero indipendente dall’egemonia di una sola azienda: era “un desiderio condiviso dalla comunità internazionale (e dalle maggior parte delle comunità nazionali)“.

Scrive LibreOffice: “Oggi, The Document Foundation è una fondazione di diritto tedesco, con un Board of Directors eletto dai membri – e tutti hanno la possibilità di diventare membri sulla base dei loro contributi – e un’infrastruttura indipendente, e con sponsor più noti come Canonical, Google, Intel, RedHat e SUSE, e meno noti come Lanedo, una piccola azienda tedesca che ha costruito la maggior parte del suo business intorno a LibreOffice (e speriamo che sia la prima di una lunga serie)“.

L’indipendenza è garantita dal fatto che nessuna organizzazione può avere più del 30% dei voti all’interno del progetto, e non solo negli organi statutari come il Board of Directors e il Membership Committee, ma anche in quelli informali come l’Engineering Steering Committee. La licenza rimane copyleft, ricordando che questa licenza è stato il principale motivo di attrazione intorno a LibreOffice di centinaia di nuovi sviluppatori e volontari, che a loro volta hanno contribuito alla crescita del software e del progetto.

LibreOffice nacque dalla fuoriuscita della comuntà del software libero da OpenOffice.org, in seguito alla traumatica acquisizione di quest’ultimo da parte di Oracle. In venti hanno raccolto l’eredità molto pesante di OpenOffice.org per “trasformarla in un progetto veramente indipendente, capace di attrarre aziende e individui sulla base di uno spirito di trasparenza, condivisione, democrazia e meritocrazia che riflette i principi più autentici del software libero“.

Conosci il software libero e la filosofia Open source? Misurati con un QUIZ!

Vuoi partecipare alla ricerca NetMediaEurope: quali i processi di acquisto per l’IT? In palio c’è un elicottero AR Drone!

Da LibreOffice nasce LibreItalia
Da LibreOffice nasce LibreItalia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore