La Corte dei Conti sceglie Linux Red Hat

Workspace

Red Hat Enterprise Linux sale sui server di nuovi enti pubblici italiani

Dopo essere sbarcata sui server presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, Linux Red Hat sigla un accordo con la Corte dei Conti italiana.

Red Hat Enterprise Linux, la distribuzione scelta, sale sui server di nuovi enti pubblici italiani. I sistemi informativi della Corte già usavano soluzioni Oracle, e Red Hat è stata scelta per la semplicità di interfaccia con tali soluzioni. Su piattaforma Red Hat Enterprise Linux sono stati realizzati i sistemi SISP (sistema integrato Sezioni e Procure), SIRTEL (sistema di rendicontazione telematica degli enti locali), una proxy farm basata su Squid (3 server bilanciati con RHEL), Oracle Collaboration (suite per sistemi di posta e workgroup), DB farm e AS farm (per la centralizzazione dei DBMS e degli Application Server) e altri servizi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore