La crittografia estrema di IBM

CloudServer

Encryption Facility per z/OS versione 1.1 è appositamente progettato per aiutare le organizzazioni a proteggere i dati e a rispettare le normative

La nuova soluzione software di IBM supporta la crittografia e la decrittazione di alcuni formati di file su z/OS. Questa nuova feature sfrutta le capacità di gestione centralizzata delle chiavi fornita dalle funzioni dello z/OS e dei sistemi z9 e zSeries per crittografare i dati memorizzati su nastri esterni e disk array. IBM Encryption Facility per z/OS gira su tutte le versioni attualmente supportate di z/OS e comprende due funzionalità software che sfruttano le capacità hardware del mainframe IBM: Encryption Services Feature for Tape Transfer e DFSMSdss Encryption Feature for Archival Dump Data Storage. La prima funzionalità supporta la crittografia e la decrittazione dei dati su nastro, in modo tale che le aziende possano condividerli con i propri partner. Per condividere i dati crittografati con partner che non dispongono di z/OS su un mainframe, IBM offre un programma Java-based che consente ai partner con sistemi in grado di eseguire programmi Java , di decrittare i dati su nastri provenienti dal mainframe e di crittografare i dati per rinviarli al sistema mainframe z/OS. DFSMSdss Encryption Feature for Archival Dump Data Storage è invece destinato ai clienti che usano l’opzione “data-to-tape” dello z/OS denominata DFSMSdss, IBM prevede di offrire questa funzionalità per consentire ai clienti di crittografare grandi quantità di file per l’archiviazione. Oltre alla crittografia, i clienti potranno inoltre comprimere i dati, con conseguente riduzione del numero di cartucce da conservare e gestir e.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore