La cyber censura cinese in cifre

Autorità e normativeCensuraMarketingNetworkProvider e servizi Internet
Le ambizioni di Alibaba e Xiaomi, l'avanzata delle startup cinesi
0 0 Non ci sono commenti

Il microblogging Sina Weibo, lanciato nel 2010, adesso conta più di 500 milioni di utenti registrati con 100 milioni di messaggi postati al giorno. Ma chi controlla i Netizen cinesi?

Sono due milioni gli impiegati cinesi che monitorano i microblog e lo stato dei media in Cina. Il governo utilizza 2 milioni di “sentinelle del Web” per controllare le attività dei cinesi sul Web e per tenere sotto stretta sorveglianza la “pubblica opinione” online. Beijing News per la prima volta offre un assaggio sui numeri della censura cinese.

I Netizen (cittadini digitali) cinese sono centinaia di milioni; ed è boom per i micro-blog, dove i cinesi cercano di criticare lo Stato. Le cuber-sentinelle compilano report per i decision-maker. Ma il “guardiano della Rete” non si limita a stilare report, ma digita anche parole chiave specifiche, per farsi riconoscere solo dai clienti, e monitora le opinioni sui clienti.

Il microblogging Sina Weibo, lanciato nel 2010, adesso conta più di 500 milioni di utenti registrati con 100 milioni di messaggi postati al giorno.

I topics della censura spaziano dagli hobby personali alla salute, dal gossip sulle celebrità alla sicurezza alimentare, fino ai temi politicalmente sensibili come la corruzione pubblica.

Che cosa sapete della censura in Internet? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Due milioni di cinesi monitorano il microblogging Sina Weibo
Due milioni di cinesi monitorano il microblogging Sina Weibo
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore