La EMI saluta il DRM

AccessoriWorkspace

La major ha deciso di abbandonare l’odioso sistema di protezione del
copyright.

Continuano le critiche all’efficacia del DRM, il sistema di gestione dei diritti nei formati digitali: dovrebbe impedire la copia dei brani musicali ma invece penalizza più che altro gli utenti onesti. Alle voci di dissenso si aggiunge adesso l’autorevole decisione di EMI Records, che avrebbe scelto di abolire il sistema in tutti i dischi di prossima produzione. La major avrebbe infatti convenuto sullo svantaggioso rapporto costi/benefici del sistema, che crea non pochi problemi di compatibilità con i mezzi di riproduzione in commercio. Se le voci verranno confermate potrebbe innescarsi una reazione a catena tale da mandare il DRM in pensione in brevissimo tempo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore