La Finanziaria 2003 e le nuove tecnologie

AccessoriWorkspace

La nuova legge finanziaria per quanto ancora non definitiva appare comunque in linea con lattuale era tecnologica

ROMA. Il testo della legge finanziaria approvato definitivamente dalla Camera il 23 dicembre ed adesso allesame del Senato presenta interessanti disposizioni a favore delle nuove tecnologie. In particolare lart. 26 che prevede listituzione di un fondo per il finanziamento di progetti di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni, lart. 27 che prevede listituzione di un fondo speciale denominato Pc ai giovani e lart. 89 piu volte annunciato che prevede incentivi per lacquisto o il noleggio di ricevitori per la televisione digitale terrestre e per laccesso alla larga banda principalmente per la connessione ad Internet. Sebbene il testo presentato e quello definitivo sara tuttavia sempre soggetto a ritocchi di coordinamento formale fino alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Per quanto le previsioni facevano sperare in provvedimenti ancora piu favorevoli (basti pensare al documento di programmazione economico-finanziaria 2003-2006), lattuale legge finanziaria, sebbene ancora non definitva, si preannuncia comunque allinsegna delle nuove tecnologie. Tutto cio e stato reso possibile grazie alle decise iniziative del nuovo Ministero per lInnovazione e le Tecnologie e del Ministro Lucio Stanca che a dispetto del suo nome si sta dimostrando davvero… instancabile. Larticolo 26 nel prevedere il fondo per il finanziamento di progetti di innovazione tecnologica nelle Pubbliche Amministrazioni vuole essere innanzitutto una disposizione di base e di sostegno per lo stesso Piano di e-government del nostro paese, ma non solo, in quanto definisce con precisione le funzioni, nello specifico settore, del Ministero per lInnovazione e le Tecnologie. Lart. 27 del testo attuale della legge finanziaria e dedicato invece al progetto promosso dal Dipartimento per linnovazione e le tecnologie denominato PC ai giovani, diretto ad incentivare lacquisizione e lutilizzo degli strumenti informatici e digitali tra i giovani che compiono sedici anni nel 2003. Ottima iniziativa che necessita ovviamente di uno specifico fondo destinato a finanziare il progetto. Lart. 89, conferma, lo stanziamento di 31 milioni di euro per favorire lacquisto di decoder e laccesso alla banda larga di Internet ed in particolare il contributo statale pari a 75 euro a favore di persone fisiche o giuridiche che acquistano o noleggiano o detengono in comodato un apparato di utente per la trasmissione o la ricezione a larga banda dei dati via Internet. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore